Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'occupazione americana in Iraq

L'occupazione statunitense dell'Iraq iniziata con l'invasione del 20 marzo 2003 ha dato il via ad un susseguirsi di eventi che hanno portato in ultima istanza ad una destabilizzazione di tutta la zona mediorientale. L'analisi qui presente analizza a fondo tutto il percorso storico e politico che ha portato alla decisione di invadere l'Iraq, partendo dalle evoluzioni politico-strategiche del Medio Oriente iniziate nel 1979 fino agli stravolgimenti dell'11 settembre 2001 e all'inizio della cosiddetta "guerra al terrore".
Il cuore del lavoro è incentrato sull'analisi dettagliata del periodo di occupazione, iniziato con l'invasione anglo-americane del marzo 2003 e terminata de facto con il ritiro delle ultime truppe statunitensi nel dicembre 2011 - sotto l'amministrazione Obama. Nell'analisi si perlustrano quelli che sono stati i principali errori commessi dall'amministrazione Bush e da alcuni vertici militari soprattutto nella fase di programmazione della guerra. La mancata pianificazione della cosiddetta "Fase IV" (quella di ricostruzione) ha avuto conseguenze pesantissime sul piano della sicurezza e della democratizzazione del paese, portando l'Iraq ad una vera e propria guerra civile tra sciiti e sunniti e ponendo gli americani impantanati in questo sanguinario conflitto settario.
Dopo l'analisi del periodo di occupazione l'autore si concentra sulla situazione attuale, tentando di dare spiegazioni in merito allo sviluppo del fenomeno ISIS e illustrando possibili soluzioni al problema.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Maged Srour Contatta »

Composta da 547 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 886 click dal 15/01/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.