Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione statistica del processo di trattamento termico nella realizzazione di Bull Gears e analisi delle problematiche logistiche dell’azienda Carraro Drive Tech S.p.A.

L’obiettivo principale del lavoro di tesi è stato l’ottimizzazione del processo di trattamento termico, al quale sono sottoposti alcuni dei prodotti realizzati dall’azienda Carraro Drive Tech S.p.A., presso la quale ho svolto un tirocinio formativo. Nello specifico, il lavoro è stato condotto sul codice prodotto 335268 appartenente ai Bull Gears della famiglia CNH, al fine di ridurre il tempo ciclo del processo di trattamento termico con conseguenti benefici produttivi ed economici, ed al fine di contenere le deformazioni alle quali sono soggetti i prodotti lavorati. L’ottimizzazione è stata condotta attraverso la programmazione statistica degli esperimenti (DOE: Design Of Experiment), supportata dal software Minitab17.
Prima di effettuare l’ottimizzazione è stato seguito l’intero flusso produttivo del prodotto in modo da individuare eventuali criticità ricollegabili al trattamento termico; in particolare, nel processo di dentatura precedente il trattamento sono stati applicati strumenti statistici, quali test d’ipotesi e carte di controllo di processo, per verificare se il processo risultasse sotto controllo statistico.
Inoltre, dalle criticità emerse sono affiorati due aspetti importanti: il primo è quello di gestire il magazzino attraverso un sistema di etichettatura in grado di mantenere separato ogni prodotto per codice di colata e ordine di lavoro; il secondo è quello di creare un software in grado di verificare, con riferimento alle normative vigenti e alle richieste dei clienti, la conformità dei materiali in accettazione con il conseguente rilascio di un certificato che ne individui le caratteristiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
27 2. L’ AZIENDA CARRARO 2.1 Storia del gruppo Carraro SpA Carraro è un gruppo internazionale leader mondiale nei sistemi per la trasmissione di potenza altamente efficienti ed eco-compatibili, con un fatturato consolidato 2014 di oltre 730 milioni di euro. Nata negli anni ’30 come realtà manifatturiera focalizzata nella produzione di seminatrici e attrezzi per lavori agricoli, nel corso del tempo l’azienda ha allargato le proprie competenze divenendo – a partire dalla metà del secolo scorso – tra i principali produttori italiani di trattori. Dagli anni ’70 in avanti Carraro concentra il proprio core business altrove, specializzandosi nella componentistica e divenendo protagonista tra i produttori mondiali di sistemi di trasmissione per macchine agricole e movimento terra. Di qui la fase di internalizzazione che ha visto Carraro aprire sedi produttive in quelli che poi sarebbero stati i cosiddetti Paesi dell’area BRIC. Il gruppo ha scelto di focalizzarsi in tre aree di business distinte, con un coordinamento centrale dalla holding Carraro SpA con sede principale a Campodarsego (Padova):  Carraro Drive Tech, specializzata in:  sistemi di trasmissione (assali, trasmissione e riduttori epicicloidali) destinati a macchine movimento terra, trattori agricoli, carrelli elevatori, veicoli commerciali leggeri, applicazioni da miniera, automobili ed applicazioni stazionarie (quali scale mobili);  ingranaggi e componenti (sia in acciaio tagliato che in sinterizzato) per il settore automobilistico, per applicazioni agricole e movimento terra, per applicazioni material handling, per il settore gardening e quello dei powertools, per generatori eolici.  Agritalia, specializzata in:  trattori speciali (light-utility, da vigneto, da frutteto) fino a 100 HP di potenza realizzati conto terzi (a marchio Massey Ferguson, John Deer, Class);  servizi di ingegneria e outsourcing produttivo per nicchie nell’ambito della trattoristica.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefano Sciotti Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 457 click dal 29/01/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.