Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Relazione tra attività portuale e ambiente

Preservare l'ambiente non è solo un dovere ma negli ultimi anni è diventato sempre più un obbligo.
Ambiente e territorio è tutto, da e toglie la vita , non possiamo permetterci di trascurarlo.
Per questo motivo ho deciso di svolgere la mia tesi evidenziando la relazione che passa tra attività portuali ed ambiente.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Relazione tra attività portuale e ambiente INTRODUZIONE In questo elaborato viene trattato il legame che sorge tra l’attività portuale e l’ambiente, un tema che ha ricevuto un profonda scossa solamente a partire dalla metà del XX secolo. È conosciuta a tutti l’importanza che assume la salvaguardia ambientale nella nostra società: il nostro Paese oltretutto è considerato tra i più “belli” al mondo e per mantenere questa immagine a noi attribuita è necessario che qualunque soggetto interagisca con esso, sia ben consapevole e responsabile delle proprie azioni. Partendo da questo presupposto, ho deciso di approfondire il tema “ambiente”, evidenziando il cambiamento dell’attenzione verso di esso da parte delle autorità portuali. Neanche un secolo fa il rispetto ecologico durante lo svolgimento delle attività portuali non è minimamente paragonabile a quello attuale. Negli ultimi anni infatti è stato posto un freno a tutte quelle operazioni considerate dannose per l’ecosistema, dove per freno non si intende un vero e proprio blocco ma un aumento della consapevolezza da parte degli operatori portuali. A definire il tutto, secondo uno schema più preciso, sarà la stessa Comunità Europea (a livello europeo) che ha contribuito mediante l’emanazione di trattati e normative, a regolare il ruolo dei porti in questa prospettiva. In pochi anni sono stati raggiunti obiettivi considerevoli e ancora oggi si cerca di portare avanti e migliorare ulteriormente l’impatto dei porti sull’ambiente. Inoltre ho deciso di analizzare brevemente la posizione assunta dal porto di Venezia per motivi personali, come l’ubicazione dell’Università Ca’ Foscari che frequento, oltre al fatto che lo stesso è stato uno dei principali porti italiani ed europei nella storia.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Di Gallo Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 96 click dal 29/01/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.