Skip to content

Tecnologie a Membrana per l'Ottenimento di Frazioni Arricchite di Fitoterapici

Informazioni tesi

  Autore: Jing Bi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Farmacia e farmacia industriale
  Relatore: Teresa Poerio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95

Acque di vegetazione (AV) è il termine con cui vengono definite le acque reflue derivanti dalla lavorazione dell'olio di oliva. Le acque di vegetazione costituiscono uno dei maggiori problemi ambientali dei paesi a vocazione olivicola, in particolare di quelli mediterranei. Queste AV sono caratterizzate da un elevato carico inquinante e da una conseguente difficoltà di smaltimento anche in ragione dei grandi volumi prodotti. In Italia si calcola la produzione di AV in circa 4 milioni di ton/anno. Queste acque sono fitotossiche, quindi creano problemi di fertilità dei terreni. Questo è dovuto principlamente alla presenza di polifenoli, che se da un lato sono dannosi per il terreno, dall’altro, hanno interessanti proprietà biomediche, e per questo motivo vengono recuperati dalle AV.

I polifenoli presenti nelle AV
Nell’olio sono presenti solo in piccole quantità (2,5 %) del totale presente nelle olive. Invece nelle AV i polifenoli raggiungono il 49 % (dato ENEA) quindi sono molto più ricche di principi attivi, cioè di polifenoli ad altissimo valore antiossidante, come l’idrossitirosolo, l’oleuropeina ecc. Tali molecole hanno effetti cardioprotettivi, antinfiammatori, anticancro, stimolanti del sistema immunitario, sbiancanti della pelle per uso cosmetico, ecc.
Quindi, il recupero di polifenoli (e delle acque) ha una significativa importanza sia nel ridurre l’inquinamento ambientale sia in campo farmaceutico. Tra le diverse metodiche, la tecnologia a membrana è uno dei processi più interessanti per il raggiungimento di tale scopo.

Processi a membrana per il trattamento delle AV
I materiali delle membrane utilizzate sono:
• MF ( PVDF, Polietilene)
• UF (Polisulfone, PES, Poliammide)
• NF (Poliammide)
• RO (Acetato Cellulosa)

I vantaggi e gli svantaggi dei processi a membrana
Vantaggi:
Ridotto consumo energetico; Basso impatto ambientale (In quanto non richiedono agenti chimici); Facile scale-up
Svantaggi:
Decremento di flusso: per polarizzazione per concentrazione e fouling

Obiettivo del lavoro
L’obiettivo di questo lavoro di tesi è:
Valutare le potenzialità di membrane polimeriche e ceramiche a diversa configurazione, per il recupero dei polifenoli dalle acque di vegetazione.
Ripristino della permeabilità della membrana dopo l’utilizzo.

Materiali utilizzati
Materiale Nome/configurazione Cut-off/ dimensione dei pori Processo
polimerico PVDF-PP/capillare 0,2 micron MF
polimerico PES/capillare 80KDalton/ UF
polimerico PVDF/capillare 100 KDalton/ UF
polimerico NF Poliammide/piana 400 Da/ NF
polimerico NF Poliammide/piana 200 Da/ NF
ceramico UF20nm/tubolare /20nm UF
ceramico NF2nm/tubolare /2nm NF

Caratterizzazione delle AV
Prima e dopo ogni processo a membrane, le AV vengono caratterizzate:
• Determinazione del contenuto di polifenoli totali ---Metodo Folin-Ciocalteu (Test colorimetrico)
• Determinazione del contenuto di pectine
• Determinazione dei polifenoli mediante HPLC
• Il test del contenuto di solidi totali mediante termobilancia

Risultati
Materiale Cut-off Flusso(L/㎡h) Reiezione (%)Recupero Permeabilità(%)
PVDF-PP /0,2 micron 6.2 11 100
PES 80KDalton/ 3.9 16 70
PVDF 100 KDalton/ 12.7 5 100
NF Poliammide 400 Da/ 23.1 27 100
NF Poliammide 200 Da/ 6.3 97 100
Ceramica /20nm 38.5 4 100
Ceramica /2nm 23.8 46 100

Conclusioni
• In termini di flusso le membrane ceramiche sono quelle che offrono i migliori risultati. Per contro, le membrane in poliammide (ed in particolare quella da 200 Da) esibiscono valori di reiezione nei confronti della componente polifenolica più elevati. Questi risultati dimostrano quindi che la scelta del materiale di membrana è di fondamentale importanza ai fini della separazione delle componenti di interesse. In particolare, membrane di diverso materiale polimerico e con lo stesso taglio molecolare esibiscono una differente selettività nei confronti dei polifenoli che può essere attribuita al loro diverso grado di interazione con i polifenoli stessi.

• Inoltre, i dati relativi alle prove sperimentali effettuate secondo la modalità della concentrazione in batch sulle AV indicano per la membrane ceramiche permettono di ottenere flussi di permeazione più elevati rispetto alle membrane polimeriche indicando un minor grado di sporcamento.

• Inoltre per tutte le membrane è stato ottenuto il ripristino della permeabilità iniziale della membrane ad eccezione di quella di PES che è stata recuperata solo per il 70% indicando la formazione di fouling irreversibile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 P r e m e s s a A c que di ve ge t a z i one ( A V ) è i l t e r m i ne c on c ui ve ng ono de f i ni t e l e a c que r e f l ue de r i va nt i da l l a l a vor a z i one de l l ' ol i o di ol i va . S ono c os t i t ui t e da l l ' a c qua c ont e nut a ne l l a dr upa , da l l e a c que di l a va ggi o e da que l l e di pr oc e s s o . T a l i s ot t opr odot t i c os t i t ui s c ono un s e r i o pr obl e m a da l punt o di vi s t a de l l ’ i m pa t t o a m bi e nt a l e . F i no a d og gi s ono s t a t i pr opos t i va r i pr oc e s s i di de pur a z i one e / o s m a l t i m e nt o de l l e a c que di ve ge t a z i one ba s a t i s u m e t odi f i s i c i , c hi m i c o- f i s i c i , bi ol og i c i o s ul l a c om bi na z i one di e s s i m i r a t i a r i dur r e e c ont e ne r e l ’ i m pa t t o a m bi e nt a l e l e ga t o a que s t o t i po di r e f l ui . L ’ i nqui na m e nt o a m bi e nt a l e di que s t e a c que è pr i nc i pa l m e nt e l e g a t o a l l e a l t e c onc e nt r a z i oni di c om pos t i bi of e nol i c i , c on s pi c c a t e pr opr i e t à a nt i m i c r obi c he e f i t ot os s i c he , r e s i s t e nt i a d un c e r t o t i po di de gr a da z i one bi ol og i c a , i n pa r t i c ol a r e di t i po a e r obi c o. T a l i c om pos t i , pur e s s e ndo i nqui na nt i pe r l ’ a m bi e nt e , pos s i e dono a nc he un pot e nz i a l e e f f e t t o pos i t i vo s ul l a s a l ut e um a na . N e l l e a c que di ve ge t a z i one s ono i nf a t t i pr e s e nt i i n g r a ndi qua nt i t à m ol e c ol e da l l ’ e l e va t o va l or e bi ol og i c o qua l i l e s os t a nz e pol i f e nol i c he c on s pi c c a t e pr opr i e t à a nt i os s i da nt i e d i n pa r t i c ol a r e c on e f f e t t i c a r di opr ot e t t i vi , a nt i nf i a m m a t or i , a nt i c a nc r o, s t i m ol a nt i de l s i s t e m a i m m uni t a r i o, e t c ... D i c ons e gue nz a i l l or o r e c upe r o è di g r a nde i nt e r e s s e pe r a ppl i c a z i oni ne l s e t t or e a l i m e nt a r e e f a r m a c e ut i c o. L ’ obi e t t i vo di que s t o l a vor o di t e s i è s t a t o que l l o di va l ut a r e l e pot e nz i a l i t à di m e m br a ne di pol i m e r i c he c a pi l l a r i e m e m br a ne c e r a m i c he t ubol a r i , ne l r e c upe r o de i pol i f e nol i da l l e a c que di ve ge t a z i one di f r a nt oi ol e a r i . N e l C a pi t ol o 1 s ono s t a t e a na l i z z a t e l e pr obl e m a t i c he de l l e a c que di ve ge t a z i one , l a

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

olio d'oliva
trattamento delle acque
polifenoli
acque di vegetazione
tecnologie a membrana

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi