Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Verso una visione integrata del marketing

I consumatori, il loro comportamento di ingaggio nei confronti delle campagne pubblicitarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I Il Consumer Brand Engagement 1. Avvento del concetto Prima di analizzare il costrutto del consumer brand engagement è opportuno delineare l’attuale scenario di mercato, e i fattori che hanno reso necessaria una rivalutazione degli approcci adottati dai brand nell’interazione con i consumatori attraverso nuove strategie di marketing e di comunicazione. Nel corso degli ultimi cinquant’anni abbiamo assistito a un’evoluzione sostanziale delle dinamiche di rapporto tra marca e consumatore, evoluzione indotta dal cambiamento e dell’ampliamento delle esigenze del consumatore, dall’introduzione di nuovi supporti digitali e dalle conseguenti riformulazioni delle strategie adottate dalle marche per adattarsi a questo nuovo scenario. Inizialmente i comportamenti d’acquisto erano guidati da fattori funzionali e utilitaristici, il consumatore si presentava come un soggetto passivo al quale era destinata una comunicazione fondata prevalentemente sul prodotto. Con il passare degli anni i mercati sono diventati sempre più competitivi con una conseguente riduzione della capacita delle aziende di proporre beni con caratteristiche uniche e distintive. È stato quindi introdotto dal marketing il concetto di marca, che grazie alle sue nuove componenti intangibili come i valori, la personalita, l’immagine e la reputazione, ha permesso all’azienda di differenziarsi dai competitor offrendo al consumatore non solo il prodotto ma tutto l’universo valoriale che esso rappresenta e trasmette attraverso la creazione di un legame, sia a livello individuale che a livello sociale. La marca inizialmente si legava al consumatore stimolando in lui una connessione ideale fondata su meccanismi d’identificazione e di coinvolgimento di natura emozionale e aspirazionale; oggi invece ci troviamo di fronte a un consumatore critico, informato, esigente e alla ricerca costante di novita e offerte personalizzate. È un individuo disincantato che, anche se predisposto, si coinvolge e si appassiona più difficilmente. È incostante e imprevedibile, talvolta contraddittorio nei suoi stessi comportamenti, e quindi difficilmente fidelizzabile. Il consumatore postmoderno pone in secondo piano la 6

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Francesca Guastalla Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 386 click dal 17/02/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.