Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Traduzione: attività individuale o scelta automatizzata?

Il presente lavoro nasce dalla ferma volontà d'individuare un'esplicativa definizione applicabile al processo traduttivo. Considerato che la traduzione non può prescindere da una piena comprensione del testo ma soprattutto dal contesto ad essa soggiacente, risulta evidente il ruolo di primaria importanza ricoperto dal free-lance, figura in costante aggiornamento e di conseguenza, l'evidente limite di un qualunque mezzo o programma di traduzione che sia.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Il presente lavoro nasce dalla volontà di approcciarsi al processo traduttivo esaminando preliminarmente le fasi da cui quest’ultimo risulta essere contraddistinto e dando, nel medesimo tempo, una dimostrazione del ruolo di primaria importanza da esso ricoperto all’interno di una società multilingue e tecnologicamente avanzata. Prima di soffermarci sull’analisi vera e propria di tale processo, si è scelto di tracciare un breve excursus storico riguardo la traduzione a partire dal Novecento, secolo all’interno del quale si sono venute ad istituire le basi ed a conferire autonomia a quella disciplina oggi nota come “traduttologia”. Nel primo capitolo, dopo aver dato una chiara definizione del significato di "traduzione", si effettua innanzitutto detto excursus, passando dalle ipotesi più generali avanzate dai primi studiosi in tale ambito, i quali hanno dato vita a veri e propri dibattiti sull’argomento, e giungendo, poi, al momento in cui si attua l’istituzione di una vera e propria area di studio nota come “Translation Studies”. Dopo aver presentato una panoramica a livello storico, nel secondo capitolo si prende in esame il processo traduttivo vero e proprio, attuando una suddivisione tra due tecniche fondamentali della traduzione, definite rispettivamente “traduzione automatica” e “traduzione assistita”, dove rilevante risulta l’azione del traduttore o freelance. Nel terzo ed ultimo capitolo, infine, si prova a mettere in atto quanto contenuto nel secondo capitolo circa il processo

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Stefania Muscarella Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1027 click dal 22/04/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.