Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Ruolo del Mediatore Familiare

Il mediatore familiare è il professionista che interviene quando la coppia decide di separarsi e aiuta la coppia a stabilire degli accordi soddisfacenti per entrambi, che consentano alla coppia, di proseguire responsabilmente nell'esercizio della genitorialità condivisa o cogenitorialità. La tesi espone le caratteristiche rilevanti della mediazione, le modalità di svolgimento, l'approccio di tipo sistemico-relazionale, le condizioni di non mediabilità, gli elementi anamnestici da valutare, le fasi e i tempi della mediazione, le qualità del mediatore, gli argomenti degli accordi e la gestione relazionale ed emotiva del processo di mediazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La mediazione familiare è un intervento professionale che è rivolto alle coppie, siano esse coniugate o conviventi, con o senza figli ed è finalizzato a raggiungere un accordo sottoscritto tra le parti, che sia soddisfacente per entrambe e che consenta alle stesse di esercitare equilibratamente e responsabilmente la cogenitorialità/bigenitorialità. Affinché la mediazione vada a buon fine, il mediatore nel corso della procedura, deve assumere comportamenti e atteggiamenti imparziali ed essere realmente terzo ed esterno alla coppia. La Legge n°54 dell’8 febbraio 2006 “Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli” che ha modificato l’articolo 155 del Codice civile è il principale riferimento per quanto concerne la mediazione familiare. Lo strumento della mediazione familiare è uno strumento utile sia sul versante giuridico/amministrativo, che su quello psico/sociale. Questa mia affermazione deriva dall’esperienza che ho maturato in anni di attività professionale, in qualità di: infermiere, assistente sanitario e counsellor. Nella mia esperienza professionale, ho constatato che gli eventi che segnano e determinano la vita e la salute delle persone e in modo più ampio la vita e la salute nella società, sono gli eventi relazionali vissuto in modo traumatico. Ho anche constatato che una buona mediazione consente dei migliori cambiamenti nella vita delle persone e delle famiglie e consente sia ai genitori che ai figli di transitare a nuove modalità relazionali gratificanti che consentono di andare avanti con serenità nella vita. Nel corso dell’esposizione che segue, descriverò gli elementi di rilievo facenti parte di questo contesto.

Tesi di Master

Autore: Mario De Cesare Contatta »

Composta da 38 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1038 click dal 10/05/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.