Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione di un parser per Logiche Descrittive all'interno di un Ontology Editor

Implementazione di un parser di testo che possa ricevere stringhe, formate secondo la sintassi della Description Logic, per tradurle in relazioni ontologiche, sul modello OWL, e registrarle nel database dell'ontology editor "Semantic Turkey".

Stante l'architettura di "Semantic Turkey" (estensione di firefox, che utilizza il bridge OSGi Java/Javascript per avviare una componente "server", per il database ontologico), il parser e' stato implementato sia lato client (in Javascript, per una prima validazione) che lato server (per la validazione e la scrittura su database) mediante l'uso del "parser generator" Antlr.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 – Introduzione Un ontology editor è un'applicazione progettata per assistere nella creazione e nella gestione di ontologie; una “ontologia”, di cui daremo definizione più esaustiva nel seguito, consiste nella formale specificazione di una concettualizzazione di un dominio di interesse [103], [107]. Una delle funzionalità più significative per un ontology editor consiste nella possibilità di inserire nuove asserzioni a partire da quelle esistenti, in particolare assiomi di equivalenza, sussunzione e disgiunzione tra classi. Tali assiomi sono generalmente forniti dall'utente sotto forma di una stringa in un linguaggio formale, che abbia comunque connotazione di “human readability”, quale la sintassi adottata per la formulazione di espressioni nelle logiche descrittive (Description Logics, di seguito “DL”), ovvero quello formalizzato recentemente come “Manchester Syntax” (di seguito “MS”) per la serializzazione del linguaggio per ontologie OWL. L'obiettivo di questo lavoro è proprio l'implementazione di un parser capace di interpretare tali stringhe, limitatamente alla sintassi delle DL, e la sua integrazione nell'ontology editor “Semantic Turkey”. L'integrazione non è limitata all'invocazione del parser all'interno dell'editor, ma prevede anche l'elaborazione dell'output prodotto dal parser verso l'ontologia in lavorazione, in cui viene inserito l'assioma fornito dall'utente. 8

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Corrado Campisano Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 221 click dal 28/07/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.