Skip to content

El camino de Vincennes di Antoni Marí: dall'autotraduzione a una proposta di traduzione in italiano

Informazioni tesi

  Autore: Barbara Guglielmi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Maria Cristina Secci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

Il lavoro che qui si presenta si incentra sul romanzo dello scrittore catalano Antoni Marí El camino de Vicennes. L'opera fu pubblicata per la prima volta in catalano nell'estate del 1995 e tradotta pochi mesi dopo in castigliano per mano dello stesso Marí; si tratta dunque di un caso particolare di traduzione, in quanto le figure dello scrittore e del traduttore coincidono nella stessa persona.
La dissertazione si articola in tre parti. La prima è di natura storico-teorica; la seconda è invece di carattere pratico, in quanto presenta la proposta di una traduzione, dallo spagnolo all'italiano, dei primi due capitoli del romanzo; la terza e ultima parte è dedicata al testo originale e contiene il commento alla traduzione e il confronto tra la versione catalana del romanzo, l'autotraduzione castigliana e la traduzione italiana qui proposta.
Il secondo capitolo contiene la traduzione in italiano di una parte del romanzo. Delle due versioni dell'opera si è scelto di tradurre quella in castigliano, scelta dettata dal fatto che, come si vedrà, per Marì è questa la versione più compiuta. Tuttavia, per una adeguata comprensione del testo è di fondamentale importanza prendere in considerazione anche l'originale in catalano, perché può risultare utile sia per captare le sfumature e le sottigliezze più recondite dell'opera, sia per superare eventuali scogli nella comprensione del testo.
Nel realizzare la traduzione sono stati utilizzati dizionari monolingua, bilingue e dei sinonimi e contrari, sia cartacei sia online; si sono consultati manuali di filosofia e storia dell'arte e cercato informazioni generali in siti internet in lingua italiana, spagnola, catalana e inglese.
Nel terzo capitolo la dissertazione procede con il commento alla traduzione in cui vengono presi in esame diversi fattori, sia extratestuali sia interni al testo di partenza: si cercherà di contestualizzare l'opera attraverso la biografia dell'autore, la descrizione della struttura del romanzo e dell'argomento trattato; si inquadrerà la tipologia testuale e la funzione del testo; si individueranno la dominante e il lettore modello; ci si soffermerà su elementi quali lo stile e il registro e si analizzeranno gli aspetti lessicali e, morfosintattici del prototesto; infine, verranno illustrate le scelte traduttive operate con l'ausilio di esempi per ciascuna di esse. Nell'ultima parte del capitolo, inoltre, verranno presentati vari esempi tratti dall'analisi comparativa del testo originale con l'autotraduzione, affiancati dalla traduzione italiana. Tale confronto permetterà di osservare le tendenze autotraduttive di Marí e di identificare i metodi e le strategie traduttive adottati dall'autoretraduttore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il lavoro che qui si presenta si incentra sul romanzo dello scrittore catalano Antoni Marí El camino de Vicennes. L'opera fu pubblicata per la prima volta in catalano nell'estate del 1995 e tradotta pochi mesi dopo in castigliano per mano dello stesso Marí; si tratta dunque di un caso particolare di traduzione, in quanto le figure dello scrittore e del traduttore coincidono nella stessa persona. La dissertazione si articola in tre parti. La prima è di natura storico-teorica; la seconda è invece di carattere pratico, in quanto presenta la proposta di una traduzione, dallo spagnolo all'italiano, dei primi due capitoli del romanzo; la terza e ultima parte è dedicata al testo originale e contiene il commento alla traduzione e il confronto tra la versione catalana del romanzo, l'autotraduzione castigliana e la traduzione italiana qui proposta. García Yebra 1 sostiene che l'elemento decisivo per un traduttore –sia esso letterario o scientifico– è senza dubbio la pratica, ma che anche la teoria svolge un ruolo fondamentale; anzi, non esiste la pratica senza la teoria. È noto che il concetto di traduzione, pur mantenendo dei tratti comuni, abbia subito variazioni lungo il corso dei secoli ed è per questo motivo che chi scrive ha ritenuto opportuno cominciare questa tesi con un breve excursus storico. Nel primo capitolo, infatti, si tracceranno le principali tappe della storia della traduzione attraverso una sintesi dei contributi offerti dai principali teorici, dall'età classica fino ai giorni nostri. Nello stesso capitolo si tratterà il fenomeno dell'autotraduzione, si parlerà delle sue origini e delle sue prime manifestazioni, si cercherà di fornire una classificazione del fenomeno, se ne esporrà lo stato dell'arte, si analizzeranno alcune questioni come quella della libertà dell'autotraduttore e dei motivi per cui un autore decide di tradurre se stesso. Per l'analisi del fenomeno ci si concentrerà in particolar modo sul caso di Antoni Marí e sulla sua peculiare esperienza nel ruolo di traduttore di se stesso. Il secondo capitolo contiene la traduzione in italiano di una parte del romanzo. Delle due versioni dell'opera si è scelto di tradurre quella in castigliano, scelta dettata dal fatto che, come si vedrà, per Marì è questa la versione più compiuta. Tuttavia, per una adeguata comprensione del testo è di fondamentale importanza prendere in considerazione anche l'originale in catalano, perché può risultare utile sia per captare le sfumature e le sottigliezze più recondite dell'opera, sia per superare eventuali scogli nella comprensione del testo. Nel realizzare la traduzione sono stati utilizzati dizionari monolingua, bilingue e dei sinonimi e contrari, sia cartacei sia online; si sono consultati manuali di filosofia e storia dell'arte e cercato informazioni generali in siti internet in lingua italiana, spagnola, catalana e inglese. Ora, il termine “tradurre” deriva dal latino trans ducere, che significa condurre al di là. Nella sua definizione più semplice, la traduzione consisterebbe nella semplice sostituzione delle parole di una lingua con altre di un’altra lingua che abbiano lo stesso significato, ma in realtà si tratta di un'operazione tanto delicata quanto complessa, che consiste nel trasferimento di pensieri e concezioni del mondo da una lingua in un'altra e quindi da una cultura in un'altra. Perciò, per tradurre, non è sufficiente la conoscenza perfetta della lingua, ma si deve anche conoscere 1 V. García Yebra, En torno a la traducción. Teoría, crítica, historia, Madrid, Gredos, 1983, p. 38. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

spagnolo
autotraduzione
traduzione spagnolo-italiano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi