Skip to content

Verso la Scuola 2.0: il progetto “Libri digitali e didattica interattiva multicanale”” del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Belluno

Informazioni tesi

  Autore: Vincenzo Filetti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Teorie e Metodologie dell’e-Learning e della Media Education
  Relatore: Graziano  Cecchinato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

L’iniziativa intrapresa da qualche anno dal MIUR propone la diffusione progressiva e sistematica delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale, tra le quali [email protected] 2.0 che prevede di erogare fondi ad una specifica classe (della scuola che partecipa al bando e supera la selezione) per dotarla di strumenta-zione tecnologica. In questo contesto si colloca il progetto “Libri digitali e di-dattica interattiva multicanale” del liceo scientifico Galilei di Belluno, nato dopo avere riflettuto sulle considerazione precedentemente esposte con l’intento di accettare la nuova sfida pedagogica e progettare un percorso a breve, medio e lungo termine.
Per la realizzazione del progetto la scelta è ricaduta sulla classe terza del liceo scientifico, Opzione Scienze Applicate (OSA).
L’elaborazione di percorsi a forte connotazione interdisciplinare tra Fisica, Scienze, Matematica e Informatica (con agganci alla Filosofia), conformi alle in-dicazioni nazionali, rappresentano l’asse su cui il consiglio di classe ha inteso progettare il curricolo. Problem posing & solving, didattica laboratoriale, utiliz-zo di Information and Communication Technology (ICT) sono le metodologie e gli strumenti attuativi sui quali la progettualità è stata basata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La pervasiva diffusione delle nuove tecnologie multimediali tra i giovani non possono più essere ignorate dal sistema di istruzione, né tantomeno essere considerate elementi perturbatori della tradizionale didattica ma opportunità per trasformare e integrare i processi di insegnamento/apprendimento. I cosiddetti nativi digitali sono cresciuti immersi nelle nuove tecnologie che utilizzano quasi come estensione del proprio sé per socializzare e per esprimere il proprio essere. Parallelamente, grazie ad una massiccia disponibilità di stru- menti e ambienti, il Web 2.0 costituisce una preziosa risorsa di cui la scuola può servirsi per disegnare proposte didattiche mirate, in linea con l’evoluzione tec- nologica del XXI secolo. La scuola italiana sta tentando di rapportarsi, seppure con fatica, alle sfide che le nuove tecnologie impongono e si sta gradualmente impegnando a recepi- re i suggerimenti e le richieste dell’Unone Europea. In particolare la Commissio- ne europea, attraverso vari documenti cui facciamo riferimento in questo elabo- rato, propone il potenziamento delle competenze digitali non solo per un miglio- re inserimento dei giovani nel mondo del lavoro ma anche per consentire loro di acquisire il diritto alla cittadinanza digitale, fondamentale per un’effettiva parte- cipazione democratica alla società contemporanea. Occorrerebbe, dunque, ripensare l’organizzazione dell’intero sistema scuo- la in una prospettiva orientata all’integrazione del digitale nelle prassi didattiche quotidiane. Ciò significa, per esempio, investire in infrastrutture (strutturazione di reti, connettività efficiente, dotazione hardware adeguata), promuovere la formazione dei docenti su nuove metodologie e strategie, ridefinire i percorsi ma anche le possibilità e le modalità di valutazione. L’iniziativa intrapresa da qualche anno dal MIUR propone la diffusione progressiva e sistematica delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale, tra le quali [email protected] 2.0 che prevede di erogare fondi ad una specifica classe (della scuola che partecipa al bando e supera la selezione) per dotarla di strumenta-

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi