Skip to content

I modelli economici sulla formazione del prezzo del petrolio

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Ros
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Antonella Mori Mori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

Mi sono laureato con 110e Lode e ho ottenuto il massimo punteggio grazie alla suddetta tesi.
Nessun Copia Incolla. Analisi Approfondita, proveniente soprattutto da materiale in lingua Inglese.

Il petrolio ha avuto un ruolo unico e fondamentale nello sviluppo dell’economia moderna; ancora oggi è la principale fonte di energia, di carburante per i trasporti, di sostanze di base per la sintesi di materie plastiche, tessuti sintetici, coloranti, farmaci, ecc. L’importanza di comprendere le caratteristiche sottostanti alla formazione dei prezzi dei mercati petroliferi risiede nel fatto che da essi ne scaturiscono effetti destinati a interessare un pubblico ben più vasto rispetto alle società direttamente coinvolte negli scambi. Economisti, banche centrali ed organismi internazionali hanno elaborato diversi modelli predittivi che hanno posto, nel corso degli anni, il proprio focus su diversi elementi (l’esauribilità della risorsa petrolio, la natura monopolistica od oligopolistica del settore, le dinamiche di domanda ed offerta). In tempi più recenti, le difficoltà predittive e i limiti dei modelli precedenti hanno favorito l’emergere dei modelli econometrici, focalizzati sull’utilizzo di formule statistiche e matematiche piuttosto che su generali concetti economici. Ma la complessità del settore ha reso evidente come non esista un modello unico ed universale in grado di spiegare e prevedere l’evoluzione del prezzo del petrolio. La rivoluzione dello shale oil, associata al miglioramento delle tecnologie estrattive, risultante dagli ingenti investimenti stimolati dagli alti prezzi degli anni passati, spinge alcuni autori a prevedere una pressione al ribasso dei prezzi del greggio nel lungo periodo. D’altra parte un crollo dei prezzi potrebbe preparare il terreno ad un nuovo aumento in quanto gli investimenti diminuiscono proprio quando i consumi tornano a crescere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il petrolio ha avuto un ruolo unico e fondamentale nello sviluppo dell’economia moderna e la definizione di “oro nero” evoca significativamente questo ruolo. L’energia prodotta da tale materia prima ha consentito uno sviluppo senza precedenti dell’industria, del commercio e dell’agricoltura e nessun’altra risorsa è stata cosi importante nel determinare il destino di intere nazioni. Ancora oggi il petrolio è la principale fonte di energia a livello internazionale; secondo il più recente rapporto IEA (International Energy Agency, 2015) il 37% dell’energia elettrica prodotta a livello internazionale è riconducibile a fonti petrolifere. Ad una delle più decantate fonti di energia rinnovabili, il solare, viene attribuito non più dello 0.6% della produzione complessiva. Il settore dei trasporti assorbe una percentuale elevata (circa il 50%) del petrolio prodotto. Le materie plastiche, le vernici, i tessuti sintetici, i coloranti, ma anche medicinali, colle, esplosivi sono sintetizzati partendo da derivati del petrolio. Tali riflessioni rendono evidente perché la comprensione delle variabili che influenzano il prezzo del petrolio sui mercati internazionali sia una delle principali questioni all’attenzione di analisti, studiosi e operatori di mercato. L’importanza di comprendere le caratteristiche sottostanti alla formazione dei prezzi dei mercati petroliferi risiede nel fatto che da essi ne scaturiscono effetti destinati a interessare un pubblico ben più vasto rispetto alle società direttamente coinvolte negli scambi. Le variazioni dei prezzi infatti si ripercuotono sia sulle popolazioni che traggono profitto dal suo sfruttamento sia su quelle che hanno necessità di acquistarne i preziosi derivati. I cittadini vedono periodicamente il proprio potere d’acquisto aumentare o diminuire a seconda dell’altalena delle quotazioni del greggio. Cosi, ad esempio, un aumento del prezzo del petrolio si traduce in una serie di eventi a catena in grado di influenzare le quotazioni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi