Skip to content

L'Amministrazione Clinton e il terrorismo di matrice islamica

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Canton
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Maria Eleonora Guasconi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 158

Il tema dominante dell'amm.ne Clinton fu certamente l'economia, tuttavia venne diretto un grande impegno nel ribadire e ridefinire la leadership USA, nonché nel guidare la transizione verso un sistema di relazioni più stabili.
Nel 1993 vennero definiti i principi d'azione, basati sull'"Assertive multilateralism" e sulla "Diplomazia coercitiva".
La tesi tenta un'analisi dell'evoluzione di questo "aspetto politico della sicurezza", con un'analisi delle numerose azioni poste in essere dall'amm.ne Clinton per contrastare in particolare il terrorismo di matrice islamica, fino ad analizzare le cause che hanno consentito il realizzarsi del noto evento dell'11 settembre.
Per la redazione sono state utilizzate numerose fonti di difficile reperibilità e documenti recentemente desegretati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L’onda emotiva seguita all’attentato al Trade World Center di New York dell’11 settembre 2001 si infranse sull’immaginario collettivo come pochi altri eventi nella storia recente, segnando un tornante della storia e catalizzando l’attenzione su un nuovo fenomeno: il terrorismo anti- americano associato al fondamentalismo islamico. La portata epocale dell’evento fece dimenticare che già a partire dagli anni Ottanta gli Stati Uniti si trovarono ad affrontare un’analoga escalation del fenomeno; il periodo venne caratterizzato da una innovativa interpretazione dei fatti, allora attribuiti alla matrice “statale”. All’epoca la reazione non fu certamente immediata e una volta elaborata, venne perseguita prevalentemente sul piano militare, attraverso una serie di prove di forza e azioni definite “chirurgiche” che accreditarono la supremazia militare statunitense. Durante gli stessi anni le fondamenta delle società musulmane vennero scosse dall’emergere di alcune nuove componenti: da un lato l’Islam politico, nato negli anni Venti e fino a quel momento adombrato dal nazionalismo arabo, dall’altro lato il fallimento della secolarizzazione e la comparsa di nuovi gruppi a sfondo religioso. In alcuni casi i leader religiosi e politici, le élite culturali e le masse si allinearono al nuovo corso dell’Islam, fornendo un aperto sostegno a nuovi gruppi attivamente impegnati principalmente nell’ambito sociale e politico, ma a volte dediti anche a una nuova forma di terrorismo a matrice religioso-ideologica. Con la fine degli anni Ottanta si poté assistere al diradamento del fenomeno terroristico anti- americano, alla fine della guerra fredda e al recupero della centralità americana in Medio Oriente: l’unipolarismo americano sembrò l’unico orizzonte possibile, ma la nuova fase della violenza iniziò proprio in quest’ultima area. Alcuni gruppi a matrice islamica e sostenuti dall’Iran, in specie Hamas 1 in palestina ed Hezbollah 2 in Libano, diedero vita a una lotta senza quartiere contro Israele; al contrario le attività del nazionalismo laico dell’OLP 3 si spostarono su un piano prettamente politico. Negli anni Novanta iniziò una nuova fase terroristica anti-americana, anch’essa a matrice 1 Metterei la nota per descrivere Hamas a questo punto, così forse è più chiaro… 2 Metterei la nota per descrivere Hezbollah a questo punto… 3 Metterei qui la nota per descrivere l’OLP… 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi