Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La trasmissione intergenerazionale dell'abuso

Il fenomeno dell'abuso, nello specifico abuso sessuale, i caratteri generali e le difficoltà metodologiche di rilevazione. I meccanismi che sottostanno alla trasmissione dell'abuso di generazione in generazione, dal punto di vista psicodinamico, intrapsichico, relazionale e sistemico.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione «La violenza genera violenza», affermava Martin Luter King nel novecento. Questa affermazione riesce, nella sua sinteticità, a introdurre il tema che ho affrontato nella seguente tesi: la trasmissione intergenerazionale dell’abuso. Ciò che più mi affascina di questo argomento è che all’interno dell’ambiente teoricamente sicuro e protetto della famiglia, la Relazione possa diventare pervasiva e potente al punto tale da costituire terreno fertile per lo sviluppo di psicopatologie (successive all’abuso). Ma trovo ancora più fascino nel paradosso, che per intervenire sulla patologia, il paziente debba instaurare una nuova Relazione col terapeuta, nella quale possa scorgere le profonde capacità resilienti e trasformative della sua psiche. Per questo motivo, nell’ampia gamma di situazioni traumatiche che colpiscono l’esperienza umana, concentro la mia attenzione sull’esperienza dell’abuso in ambito intrafamiliare e sui suoi effetti a lungo termine, tra i quali ritengo che il più drammatico sia il ciclo ripetitivo dell’abuso. Ho ritenuto opportuno procedere all’elaborazione di questo lavoro suddividendo la tesi in tre capitoli. Nel primo capitolo ho cercato di esaminare l’ampia tematica della trasmissione intergenerazionale dell’abuso secondo diverse chiavi di lettura: l’ottica della psicoanalisi, i maggiori critici di quest’ultima e secondo la teoria dell’attaccamento, in particolare considerando la correlazione tra MOI del caregiver e sviluppo degli stessi nel bambino. Nel secondo capitolo ho voluto descrivere il fenomeno del maltrattamento e come esso abbia acquisito maggior importanza e riconoscimento sul piano sociale e clinico solo recentemente. Ho poi illustrato le varie tipologie del fenomeno, per concentrarmi nello specifico sull’abuso sessuale intrafamiliare, fornendo una

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Cristina Sanna Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 231 click dal 24/03/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.