Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato turistico russo e le sue potenzialità. Il caso Next Asset.

Ho articolato l'elaborato in tre capitoli. Il primo capitolo consta di un breve excursus di carattere teorico sul ruolo del marketing nel settore dei servizi: la cultura e le caratteristiche del servizio, i fattori che influenzano gli acquirenti, la rilevanza delle ricerche di marketing e l'importanza di internet nel mercato turistico russo (si stimano circa 88 milioni di utenti internet).
Nel secondo capitolo segue un'accurata analisi esplorativa riguardante le relazioni ed i flussi che legano l'Italia e la Russia in merito ai viaggi per motivi di turismo e di affari. Per indagare queste due categorie ho fatto ricorso sia alle informazioni di carattere primario (informazioni raccolte appositamente, come l'intervista) che secondario (informazioni già esistenti e rese disponibili dalle società e dagli enti istituzionali). I metodi utilizzati per la stesura del lavoro sono, quindi, di tipo quantitativo e qualitativo, considerate le interrogazioni circa i possibili miglioramenti a lungo termine, visto l'interesse specifico per gli sviluppi futuri.
Nel terzo capitolo l'elaborato è arricchito dalla testimonianza aziendale, frutto di un’intervista strutturata e guidata rilasciata – nonché resa disponibile in forma di allegato al presente lavoro – dal dr. Pietro di Febo, fondatore ed editore di AVRVM, ovvero la testata principale della Next Asset S.r.l.
Dopo aver preso in esame dal punto di vista del marketing la “Destinazione Italia” – concentrandomi sulla parte centro-settentrionale – ed i flussi di turisti provenienti dalla Federazione Russa, nonché il contesto storico ed economico instauratosi a partire dal 2014, ho cercato di dare risposte a delle domande sull'andamento di un'azienda come la Next Asset, ossia ho cercato di comprendere come si sta muovendo in un contesto così difficile; chi sono, cosa cercano e quali difficoltà incontrano i viaggiatori russi che varcato il confine del nostro paese e ancora, qual è la fotografia scattata della situazione del mercato turistico russo ed i possibili sviluppi?

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Attualmente la Federazione Russa detiene ancora un ruolo fondamentale nell’ambito del turismo mondiale, nonostante il percorso tortuoso ed i mutamenti nello scenario politico ed economico dell'ultimo triennio. A sostegno di ciò vi sono documentazioni derivanti da diversi studi e rapporti, come ad esempio il rapporto congiunto dell'Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT) secondo il quale: “In termini comparativi, la Federazione Russa appare nelle statistiche dell'Organizzazione Mondiale del Turismo (WTO) tra i primi dieci mercati turistici per l'outgoing a livello mondiale, sia in termini di flussi che come spesa”. 1 È opportuno spendere due parole in merito al conflitto, iniziato nel 2014, tra la Russia e l'Ucraina – che vede la penisola di Crimea al centro delle tensioni tra i due paesi – non tanto per il fatto che ha comportato l'adozione di sanzioni da parte degli Stati Uniti e UE verso la Russia, quanto per le conseguenze della risposta russa a queste ultime. Infatti, le relazioni e le collaborazioni fino ad allora instaurate sono state ampiamente incrinate. Le ripercussioni di questa guerra economica sono state diverse da paese a paese. Cifre alla mano, per quanto concerne l'Italia, l'embargo sull'export dei prodotti agroalimentari ha comportato nel 2014 perdite per circa 100 miliardi di euro 2 , oltre ad aver contribuito ai fallimenti di imprese e al calo di occupazione. Con la svalutazione del rublo del 2014 la situazione si è ulteriormente aggravata, perché la capacità di spesa dei cittadini russi è stata ridotta 3 . Se ne trova un riscontro tangibile proprio nell'andamento dei flussi turistici verso l'estero, di cui tratterò in seguito. Concludendo questa breve analisi del panorama attuale emerge che, 1.Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, “Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT2016”, p. 4. Disponibile all'indirizzo: www.enit.it/it/studi/focus-paese.html (ultima consultazione: 22/08/16). 2.Associazione culturale Russia Emilia Romagna, “Sanzioni alla Russia: quali conseguenze per l'economia regionale?”, p. 2. 3.Fonte: d.a.t.i. (Banca d'Italia). Disponibile all'indirizzo: www.bancaditalia.it/statistiche/tematiche/rapporti-estero/turismo-internazionale/index.html, sezione dati di gennaio-dicembre 2015 definitivo, vedi TA V .T11S-S (ultima consultazione: 22/08/16). I

Laurea liv.I

Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale

Autore: Ana Birsa Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 252 click dal 12/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.