Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dei processi decisionali non strutturati "il caso del Club Méditerranée sull'isola di Caprera"

Questo lavoro va ad analizzare il processo decisionale, che inizia nel 2006 con la chiusura del Club Méditerranée sull'isola di Caprera. Tale processo continua sino ai giorni nostri con la realizzazione di studi preliminari e la predisposizione di un bando di concessione volto alla riapertura del sito.
Parliamo di processo decisionale non strutturato per due ragioni: in primo luogo per la peculiarità dei partecipanti coinvolti, ci troviamo di fronte a due Enti della Pubblica Amministrazione, da un lato la Regione Autonoma della Sardegna, dall'altra il Comune di La Maddalena; in secondo luogo per la rilevanza del tema in quanto, la chiusura del Club Med ha generato un problema non solo politico ma soprattutto economico - sociale.
A supporto di tale studio è stato adottato il modello decisionale del Garbage Can, proposto nel 1972 da Cohen March e Olsen, particolarmente adatto per quelle che sono le decisioni organizzative, che coinvolgono quindi gruppi di individui in ambienti dinamici e turbolenti, caratterizzati dall'incertezza.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE In questa tesi di laurea si cercherà, attraverso un’indagine empirica, di indagare e dimostrare il particolare rapporto tra il processo decisionale che si sviluppa all’interno di determinate categorie di Enti facenti parte della Pubblica Amministrazione e l’elevata complessità che caratterizza il contesto ambientale in cui tale processo prende vita. La complessità, nel processo di presa di decisione studiato è dovuta a fattori differenti, legati sia alle circostanze decisionali in quanto tali, sia agli interessi degli stessi partecipanti sia, soprattutto, all’importanza che tali attori attribuiscono a quelle situazioni in cui risulta necessario prendere una decisione. La chiusura del Club Méditerranée sull’isola di Caprera e il processo decisionale relativo alla realizzazione di studi preliminari, congiuntamente con la predisposizione di un bando per la «riattivazione» di tale insediamento turistico, costituiscono l’asse portante di questo lavoro. Nel primo capitolo si approfondirà il concetto chiave di questa tesi: il processo decisionale. Dopo una breve introduzione del tema, supportata dalle teorie classiche che si sono avvicendate nel corso del tempo, si procederà con l’analisi delle possibili articolazioni del processo di presa di decisione, relativamente all’approccio e alle modalità con cui i soggetti effettuano determinate scelte. Nel secondo capitolo si esamineranno i vari modelli decisionali, attraverso un duplice criterio che porta a distinguere tra un modello razionale e diversi modelli non razionali e tra processo decisionale individuale e processo decisionale organizzativo. Ci si focalizzerà in particolar modo sul modello Garbage Can, data la sua rilevanza per la conduzione dello studio sperimentale in analisi, illustrato nel dettaglio nel quarto ed ultimo capitolo di questo lavoro.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Simona Vitiello Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 319 click dal 11/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.