Skip to content

Proteggere la Privacy e i dati personali: analisi e studio del concetto di profilazione online

Informazioni tesi

  Autore: Marilisa Del Vecchio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche
  Corso: Informatica
  Relatore: Chiara Braghin
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

Il presente lavoro ha come oggetto il problema della protezione della Privacy e del trattamento dei dati personali, con focus nell’ambito della profilazione online. Alla base di questo studio vi è l’indagine sul rapporto tra l’utilizzatore della Rete e i vertici della Rete - intesi sia come "semplici" siti Web che più specificatamente come data broker - rapporto che spesso sfocia nell’incomprensione da parte dell’utente delle tecniche utilizzate per raccogliere dati e informazioni sulle sue abitudini, ragione per cui diviene una vittima inconsapevole. Il motivo per cui ho voluto condurre questo lavoro di tesi è l’esigenza di colmare il gap che da sempre esiste tra aspetti legali ed aspetti informatici di una stessa disciplina: la Privacy.
A tal proposito, nella tesi analizzo il problema della Privacy da due diversi punti di vista: quello legale, descrivendo le attuali norme e standard sia a livello italiano che a livello internazionale, e quello tecnologico, descrivendo le attuali tecniche per la profilazione online. Finora non sono stati presentati, in Italia, casi di studio abbastanza recenti e concreti sulla profilazione online. Ho quindi preso in esame l’applicazione più scaricata e più famosa del momento: Pokémon GO. Mi sono servita di questo gioco per attuare un’analisi sul bacino d’utenza, concentrandomi principalmente sulle connessioni tra quel che l’utente fa e ciò che l’utente non sa o non vuole sapere delle "tracce digitali" che produce e mette a disposizione dei proprietari del gioco. L’analisi su Pokémon GO è stata svolta utilizzando un questionario anonimo divulgato tramite alcuni canali online pubblici e privati con lo scopo di raccogliere pareri sia da giocatori che non giocatori. La conclusione della tesi è che, nonostante sia evidente come la Privacy sia sempre messa alla prova e nonostante i dati personali siano diventati la fonte di maggior guadagno da parte di tutti i data broker, l’anello debole della Rete è sempre lo stesso: l’uomo. Il futuro della profilazione dal punto di vista tecnologico è l’Intelligenza Artificiale, in particolare il Pattern Recognition e il Machine Learning, argomenti considerati del futuro ma che sono nel quotidiano di ogni cittadino della Rete (come ogni volta che ci si trova a dover cercare un termine sui motori di ricerca oppure non si riceve una email perchè considerata spam). In questo ambito, una disciplina relativamente nuova che sta nascendo è la PPDM (Privacy preserving Data Mining), disciplina che si occupa di preservare e custodire tutto ciò che è relativo alla Privacy (sia dei dati che dell’utente), spostando la responsabilità della privatezza sulla Rete che custodisce i dati sensibili e non riconducendoli all’utente.
In conclusione, la PPDM racchiude, sotto il cappello del Data Mining, tutto ciò che va preservato per poter vivere – civilmente – nel mondo virtuale: la libertà.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il mio lavoro di tesi ha come argomento la Privacy, il modo in cui viene affrontata e compromessa nel mondo online, il motivo per cui è a rischio e le modalità di tratta- mento dei dati personali. Il motivo per cui ho deciso di condurre un’attività di analisi e in questo ambito è quello di studiare il gap che esiste da sempre tra il mondo giuri- dico e quello informatico, molto diversi nel loro modus operandi ma spesso coesistenti all’interno di diverse discipline, poiché complementari. Il mio lavoro di analisi si è oc- cupato in prima istanza degli aspetti legali e tecnici della Privacy, per poi concentrarsi su un’applicazione mobile che ha reso il mondo vittima dei Social: Pokémon GO. Que- sto gioco, oltre a rappresentare una grossa fetta di utilizzatori di Internet, rappresenta anche un mondo virtuale non ideale nel quale la grossa parte degli utenti è vittima inconsapevole di una continua profilazione con scopi pubblicitari e di marketing. La ricerca è stata fatta utilizzando un campione eterogeneo di utenti che ha compilato un questionario online in forma anonima. Il primo capitolo verte sull’importanza degli aspetti legali della Privacy nella Rete, in particolare vengono esplicate – oltre alla definizione e al concetto in sé di Privacy - le regolamentazioni a livello italiano, europeo e statunitense. Quando si parla di Rete si parla inevitabilmente degli utenti che la compongono, utenti che nel momento in cui decidono di esporsi senza approfondire il rapporto che li unisce alla Rete, risultano vulnerabili. I dati personali, dal punto di vista del proprietario dei dati, sono spesso compromessi o violati anche se regolamentati da un consenso espresso. Infatti i diritti e i doveri talvolta non esplicitati, fanno sì che l’utente si ritrovi a non sapere che in quel momento rappresenta l’anello debole della Rete. Ciò che lo rende vulnerabile è la sua inconsapevolezza, il suo non essere a conoscenza del rischio che corre ogni volta che è online. A tal proposito Edward Snowden, ex dipendente di CIA ed NSA, ha messo in luce anni di silenzio sul tema della sicurezza nazionale decidendo di mettere a rischio la propria libertà per denunciare l’oppressione mondiale esercitata dalle agenzie di sorveglianza nazionale (non solo americane). Il secondo capitolo, invece, verte sugli aspetti tecnici della Privacy che si intrecciano a quelli descritti nel primo capitolo, marcando quindi la correlazione tra questi due mondi: informatica e giurisprudenza. Il concetto di profilazione online apre questo 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

privacy
dati personali
sicurezza informatica
profilazione online
pokemon go
gdpr

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi