Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'affidabilità in fase di progetto: una metodologia di analisi in regime di incertezza

Si propone una metodologia di analisi per progettare sistemi complessi tenendo in conto il problema dell'affidabilità, del costo e dell'incertezza dei dati per i sistemi ad alta innovazione tecnologica.Viene affrontato inoltre il problema dell'ottimizzazione in regime di incertezza e viene effettuato, come applicazione della metodologia proposta,lo studio di una SottoStazioneElettrica per Metropolitana prendendo come riferimento quella di P.za Medaglie D'oro della Linea 1 di Napoli.
Alle valutazioni qualitative vengono affiancate valutazioni quantitative con le dovute considerazioni.
Particolare risalto è stato dato a valutazioni per quanto riguarda analisi del tipo costo-affidabilità e costi-benefici.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 SOMMARIO Il presente lavoro si occupa di definire una metodologia di progettazione generale che può essere applicata ad un qualsiasi sistema complesso , cercando inoltre di individuare un indice di valutazione che supporti la selezione della soluzione più opportuna in fase di progettazione. In particolare si farà riferimento alle problematiche RAM non più valutate a posteriori ma ritenute parte integrante della stesura del progetto. Tuttavia , nella realtà operativa , si trovano numerose difficoltà nell’implementazione di tale metodologia : si affronteranno quindi tali difficoltà nello studio di progettazione di una Sotto Stazione Elettrica (S.S.E) per Metropolitana ad 1,5 kV c.c. che per le sue caratteristiche di sistema complesso ad alta innovazione tecnologica , richiede necessariamente un tipo di analisi multidisciplinare . Il progetto di un sistema complesso, infatti, richiede una serie di competenze volte alla risoluzione di problematiche , sia tecniche che gestionali , che non sono identificabili come entità omogenee ma sono caratterizzate da una forte eterogeneità e che quindi richiedono l’utilizzo di un numero elevato di livelli di discipline e di ottiche di approccio diverse. Tuttavia , in una visione globale del progetto, sembrano delinearsi tre aree di influenza a cui si attinge ricorsivamente durante le varie fasi in cui si articola il programma di lavoro.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Golino Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2457 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.