Skip to content

Cercando Itaca. L'itinerario dell'adolescente verso la configurazione della propria identità

Informazioni tesi

  Autore: Noemi Beccaria
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze dell'Educazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Maria Adelaide Gallina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

In questo lavoro si è effettuata un'analisi della società contemporanea prendendo in esame le principali agenzie di socializzazione(famiglia,scuola, mass media) e ponendo in luce gli elementi critici e problematici che le caratterizzano. Ci si è soffermati poi sul ruolo giocato dal gruppo dei pari e dalle associazioni giovanili nel processo di definizione identitaria e sul percorso di maturazione dell'identità sessuale e di genere. Infine ci si è concentrati sul concetto di libertà che, differenziandosi dal libero arbitrio, è chiamata ad assumere una forma precisa: quella dell'identità.
This work carries out an analysis of contemporary society by examining the main agents of socialization (family, school, mass media) and higlighting their key elements. Afterwards it focuses on the role played by peers and youth association in the definition of identity as well as in the maturation of sexual and gender identity. Finally, it analyses the concept of freedom in opposition to free will, and the crucial importance of freedom in the construction of identity.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione «Trovai un agente, corsi da lui e, col fiato in gola, gli domandai la strada. Sorridendo mi disse: “È da me che vuoi sapere la strada?”. Gli risposi: “Sì, da solo non riesco a trovarla!”. “Rinuncia, rinuncia!” mi disse, voltandosi come quelli che ridono di nascosto.» Questo frammento di un racconto di Franz Kafka, intitolato emblematicamente Rinuncia!, ben esprime la condizione dell’uomo contemporaneo, smarrito nel labirinto dell’incertezza e della precarietà, del soggettivismo e dell’individualismo esasperato che trasforma lo zoon politikon in una monade chiusa in se stessa e priva di legami significativi. Senza punti di riferimento ed in balìa di un cambiamento rapido ed incessante, l’uomo post moderno somiglia ad un Ulisse privo di un’Itaca e, perciò, incapace di tracciare la rotta della propria esistenza. Le principali agenzie di socializzazione, ovvero la famiglia, la scuola, i mass media ed il gruppo dei pari, dovrebbero rappresentare per l’adolescente i quattro punti cardinali della propria libertà, ma esse sono attraversate da una profonda crisi, che le ha portate a smarrire la consapevolezza della propria missione educativa. La parola “cardinale” deriva da “cardine” il cui primo significato, all’interno del dizionario della lingua italiana, è quello di “perno”, un perno, fissato allo stipite, sul quale ruotano i battenti di porte e finestre. In questa prospettiva, si potrebbe dire che l’uomo contemporaneo è s-cardinato, cioè privo di perni. Infatti, i quattro punti cardinali, che dovrebbero lasciare intravedere una direzione percorribile, sono essi stessi privi di un “orient-amento”, cioè hanno smarrito l’Oriente. La società liquida in cui viviamo ha infatti cancellato ogni riferimento stabile e relativizzato ogni valore. Inoltre, la flessibilità lavorativa ha reso precaria l’esistenza, ostacolando ogni progetto per il futuro e costringendo ad una “navigazione a vista”, senza la possibilità di studiare le rotte per dare una direzione precisa al viaggio. In un simile contesto, “raggiungere Itaca”, ossia il luogo del riconoscimento della propria identità, appare un’impresa troppo ardua, se non addirittura impossibile. Pertanto, d’innanzi ad un adolescente che domanda di essere guidato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi