Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Patologie del contratto di Leasing

Il contratto di leasing definizioni, dibattiti dottrinari e giurisprudenziali e cadi patologici di risoluzione contrattuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La figura contrattuale del leasing è stata introdotta per la prima volta negli Stati Uniti, dall'intuito degli operatori finanziari, per poi essere importata anche in Europa come schema di contratto in grado di supportare lo sviluppo tecnologico e commerciale delle medie e piccole imprese, favorendone la ripresa nel secondo dopoguerra. Nonostante la difficoltà di inquadrare la disciplina del leasing, non si deve pensare che il legislatore non abbia comunque dedicato energie all'istituto in esame: basti pensare alla legge del 2 maggio 1976 n. 183, o alla Convenzione Unidroit firmata ad Ottawa il 28 maggio 1998 e recepita nel nostro ordinamento con la l. 14 luglio 1993, n. 259. Tuttavia la locuzione leasing va preliminarmente chiarita, anche al fine di delimitare l'indagine del presente lavoro, precisando che oggetto della presente trattazione sarà nello specifico quello della cosiddetta locazione finanziaria, ossia il leasing finanziario che si distingue per funzioni e oggetto da quello operativo. La necessità di una ricognizione della disciplina da applicare all'istituto nasce dalla legislazione a macchia di leopardo sul tema, che non ha permesso nè una sua tipizzazione, nè tantomeno, cosa piuttosto grave, una definizione anche in senso lato, degli ambiti contrattualistici entro cui inquadrarlo, lasciando all'opera degli interpreti e della giurisprudenza la valutazione delle norme a cui fare riferimento nelle diverse ipotesi applicative. Gli ambiti critici sui quali si focalizza l'attenzione degli operatori del settore sono tanti, ma il presente lavoro si concentrerà su due aspetti particolarmente rilevanti dai quali deriva la portata applicativa del contratto: la sua qualificazione giuridica e le norme applicabili nei casi patologici della vita del contratto stesso.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Angela Trotta Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 111 click dal 20/10/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.