Skip to content

Metalli potenzialmente tossici nei suoli di un'area ad elevata pressione antropica in provincia di Chieti (Abruzzo)

Informazioni tesi

  Autore: Luca Restante
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Monitoraggio e Riqualificazione Ambientale
  Relatore: Maurizio Barbieri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 123

Lo scopo ultimo del presente studio è quindi quello di evidenziare come strumenti idonei al monitoraggio e all’ analisi di metalli potenzialmente tossici, in un’area ad elevata pressione antropica, possano portare all’individuazione delle sorgenti di contaminazione.
La prima parte del lavoro riguarda una breve descrizione sulle caratteristiche generali dei rifiuti e sul ruolo della geochimica ambientale nella valutazione e nella “gestione” delle concentrazioni anomale dei metalli tossici derivanti dalle attività di smaltimento. Segue una focalizzazione più approfondita sui metalli pesanti e sul ruolo che essi rappresentano come elementi essenziali ed inquinanti; sulla loro mobilità nei diversi ambienti e sulle loro sorgenti. Sono inoltre definiti i concetti di concentrazioni naturali (background) ed è proposta una sommaria descrizione dei comportamenti geochimici e tossicologici dei singoli elementi analizzati (Al, Mn, Fe, Cr, Co, Cu, Ni, As, Cd, Pb).
Il secondo capitolo è interamente incentrato sulla normativa in materia di rifiuti, attraverso un riassunto dei contenuti principali dei vari decreti, a partire dai primi anni Ottanta al decreto attualmente vigente.
Nella terza parte del lavoro viene fatto un inquadramento generale dell’ area presa in esame dal punto di vista geografico, geologico e idrogeologico, ponendo particolare attenzione alle formazioni litologiche che caratterizzano la zona del chietino in cui è ubicata la discarica presa in esame.
Gli argomenti trattati nel capitolo 4 sono a carattere più applicativo ed in particolare riguardano: le metodologie di campionamento, la caratterizzazione dei siti esaminati, le tipologie di estrazione chimica degli elementi dalla matrice e la tecnica analitica utilizzata. Sono inoltre descritti gli indici geochimici per la valutazione dello stato di contaminazione antropica dei suoli (Igeo e EF).
L’ ultima parte dello studio riguarda la discussione dei risultati ottenuti attraverso l’ applicazione dei suddetti indici e delle concentrazioni riscontrate per i campioni superficiali di suolo. Seguono infine le considerazioni conclusive sul lavoro svolto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
85 5. Risultati e Discussione Di seguito sono descritti i risultati ottenuti dalle analisi svolte su 6 campioni di topsoil prelevati nell’area della discarica di Casoni, situata nell’omonima contrada nel territorio di Chieti (Abruzzo). In particolare sono state determinate le concentrazioni in mg/kg di alcuni elementi in traccia potenzialmente tossici e due indici geochimici (Igeo e EF) per determinare lo stato e l’entità dell’impatto antropico sul suolo. La determinazione del contenuto elementare è avvenuta sia sulla frazione scambiabile, indicata con la sigla AC, sia sulla frazione pseudo-totale, indicata con la sigla R. La prima rappresenta la frazione realmente bio-disponbibile, ovvero la frazione del metallo bioaccessibile che interagisce con le membrane cellulari, quindi di maggior interesse dal punto di vista ambientale; mentre la frazione pseudo-totale, che è quella ottenuta mediante attacco con acqua regia previsto dalla legislazione vigente, è la concentrazione totale di un determinato elemento senza tenere conto della mobilità e della forma chimica in cui esso si presenta. I campioni di suolo analizzati, indicati dalla lettera C, rappresentano il topsoil poiché prelevati a una profondità compresa tra 0 e 20 cm. 5.1. Elementi in traccia La contaminazione dei suoli è un problema molto dibattuto poiché esso rappresenta una risorsa vitale per l'uomo. Dalle condizioni chimico-fisiche in cui si trova, dipende la produzione agricola e la qualità dei suoi prodotti che costituiscono uno dei fondamentali fattori del ciclo vitale terrestre. Tra i potenziali inquinanti, particolarmente temuti sono i cosiddetti metalli pesanti i quali, non sono soggetti ad alcun processo di decomposizione e permangono quindi nel suolo fino a che non siano trasportati da qualche meccanismo chimico, fisico o biologico in un altro comparto ambientale. La presenza di metalli, se in concentrazione superiore a determinate soglie, perturba gli equilibri microbiologici del suolo, condizionandone negativamente la fertilità. La legislazione Italiana, con il Dlgs 152/2006, fissa dei limiti di concentrazione per alcuni metalli nei suoli variabili in base alla destinazione d’uso di quest’ultimo (Tabella 3). In letteratura sono noti molteplici studi riguardanti la determinazione delle concentrazioni dei metalli pesanti in suoli urbani e a

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rifiuti
metalli pesanti
spettrometria di massa
tecniche strumentali
analisi dei suoli
suoli in discarica
indice di geoaccumulo
prospezioni geochimiche
caratteristiche geologiche chieti
metalli potenzialmente tossici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi