Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prerogative e attribuzioni del datore di lavoro in materia di sicurezza

Oggetto della trattazione è l'esame della figura del datore di lavoro, attorno alla quale gravita tutto il sistema della sicurezza e dell'igiene nei luoghi di lavoro. Oltre al discorso descrittivo dei vari protagonisti del sistema prevenzione, vengono quindi analizzate specificamente tutte le prerogative del datore di lavoro alla luce della normativa ma anche riferendosi a varie pronunce giurisprudenziali in materia.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina | 3 INTRODUZIONE Il datore di lavoro, oltre ad essere il capo della struttura aziendale, è anche colui che detiene o supervisiona il potere amministrativo, direttivo e di controllo. Queste, ma anche altre proprietà (come si vedrà nel corso della trattazione), conferiscono alla figura un’importanza fondamentale, giacché tutto il sistema prevenzionale ruota necessariamente attorno al datore di lavoro, sia perché è il primario e diretto destinatario degli obblighi e delle responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sia per la centralità che riveste sempre, anche quando le quote di potere e responsabilità sono ripartite tra diversi e ulteriori figure. Il presente lavoro, partendo dalla descrizione del contenuto di alcune caratteristiche fondamentali del datore di lavoro, intende altresì analizzare, seppure in modo sintetico, i caratteri sostanziali di queste prerogative alla luce dell’attuale normativa. Quindi, dopo una breve illustrazione dell’evoluzione legislativa in tema di sicurezza sul lavoro, si discuterà innanzitutto dei principi sottesi alla stessa identificazione della persona che assume la qualifica di “datore di lavoro”; perché tale aspetto, oltre a costituire il naturale punto di partenza di qualsiasi discussione attorno al tema, costituisce nei fatti il fondamento di tutte le proprietà della figura datoriale nonché la premessa per lo studio degli altri argomenti. Si darà ampio spazio anche agli aspetti inerenti le altre figure che possono coadiuvare il datore di lavoro o addirittura diventare titolari di parte delle sue attribuzioni (dirigenti e preposti), per passare poi all’analisi del contenuto dell’obbligo di sicurezza, partendo dalla disciplina codicistica, su cui ancora oggi vengono radicati i giudizi di responsabilità per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, per poi illustrare le concrete misure di tutela approntate dall’ordinamento giuridico. L’ultima parte della trattazione è dedicata alla discussione sulle caratteristiche della responsabilità datoriale e alle sanzioni generate dalle violazioni di tale obbligo. In tale ambito, vengono richiamate a supporto argomentativo varie sentenze delle Supreme Corti, a dimostrazione dell’importanza che la giurisprudenza riveste nella

Tesi di Master

Autore: Giuseppe Luvrano Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 70 click dal 04/12/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.