Skip to content

COMMUNICATION STRATEGIES WITHIN UNITED NATIONS - The case of the Office of the Special Representative of the Secretary-General for Children and Armed Conflict on child soldiers

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Licini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Flaminia Nicora
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 127

The idea behind this work generated during my four-months Public Information Internship at the United Nations (UN) Office of the Special Representative of the Secretary-General for Children and Armed Conflict (OSRSG CAAC), located in the UN Headquarters in New York City.

The Office of the SRSG CAAC serves to protect the rights of children affected by war, with a special focus on the release and reintegration of child soldiers. The mission of its mandate is put in practice with the support of the United Nations Children’s Fund (UNICEF), which has a pivotal role particularly in relation to field missions.

At the outset, it must be said that the present work does not intend to focus on the political aspects of the issue of child soldiers, nor on the conduct of United Nations in this regard. Rather, after a necessary introduction to key concepts, it aims at providing a communication-based analysis of the UN’s work, taking the OSRSG CAAC as a specific case study.

This thesis argues that, despite its being a nonprofit organization, United Nations efforts to bring about an end to child recruitment can be analyzed not only through a communication perspective, but also with an actual marketing-oriented approach. Even though nonprofit organizations such as the UN do not seek to increment their profit, they do have a mission and specific goals – whether it is preventing sexual violence, fighting diseases, further development, or “maintaining international peace and security”.

1 Any of these goals are ultimately achieved by influencing relevant people (or stakeholders, in marketing jargon). Thus, both profit and nonprofit organizations “are in the behavioral influence business, and that is precisely what marketing is all about”.

2 In fact, the marketing discipline in none other than psychology and communications principles, applied to economy and used by its actors – typically profit organizations. But the fact that normally these principles are used to sell cookies or to persuade that an eau de toilette has aphrodisiac power it is just a contingency, not a necessary condition. Marketing strategies can be used – and should be used, I argue – also by any organization that aims at influencing defined targets in order to achieve specific goals. And, in this respect, United Nations makes no exception in its attempt to stop the plague of child soldiers.

The thesis is structured in six chapters. The first one will introduce the reader to the issue of child soldiering, ranging between the official definitions supported by the UN and NGOs, and alternative perspectives provided by different scholars. The second and the third chapters will respectively provide an historical and a legal overview of the role of children in war, exploring past, present, and future trajectories. The fourth chapter will examine the evolution of the political communication landscape to the present days, preparing the ground for the fifth chapter, which will investigate the work of the UN in terms of communication. The sixth and last chapter is a communication-based case study of the work of the UN OSRSG CAAC in relation to its two-decade long fight against child recruitment and use.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduction The idea behind this work generated during my four-months Public Information Internship at the United Nations (UN) Office of the Special Representative of the Secretary-General for Children and Armed Conflict (OSRSG CAAC), located in the UN Headquarters in New York City. The Office of the SRSG CAAC serves to protect the rights of children affected by war, with a special focus on the release and reintegration of child soldiers. The mission of its mandate is put in practice with the support of the United Nations Children’s Fund (UNICEF), which has a pivotal role particularly in relation to field missions. At the outset, it must be said that the present work does not intend to focus on the political aspects of the issue of child soldiers, nor on the conduct of United Nations in this regard. Rather, after a necessary introduction to key concepts, it aims at providing a communication-based analysis of the UN’s work, taking the OSRSG CAAC as a specific case study. This thesis argues that, despite its being a nonprofit organization, United Nations efforts to bring about an end to child recruitment can be analyzed not only through a communication perspective, but also with an actual marketing-oriented approach. Even though nonprofit organizations such as the UN do not seek to increment their profit, they do have a mission and specific goals – whether it is preventing sexual violence, fighting diseases, further development, or “maintaining international peace and security”. 1 Any of these goals are ultimately achieved by influencing relevant people (or stakeholders, in marketing jargon). Thus, both profit and nonprofit organizations “are in the behavioral influence business, and that is precisely what marketing is all about”. 2 In fact, the marketing discipline in none other than psychology and communications principles, applied to economy and used by its actors – typically profit organizations. But the fact that normally these principles are used to sell cookies or to persuade that an eau de toilette has 1 United Nations, Charter of the United Nations and statute of the International Court of Justice. United Nations, New York, 1945, p.3. 2 A. R. Andreasen, P. Kotler, Strategic marketing for non-profit organizations, New York, Pearsons, 2008, p. 4.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nazioni unite
comunicazione sociale
united nations
bambini soldato
child soldiers
kofi annan
leila zerrougui
antonio guterres
ban ki-moon
special representative

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi