Skip to content

Weight bias e stigma nell’obesità: aspetti psicologici e ambiti d’intervento

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Negrin
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2015-16
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Psicologia Clinica
  Corso: Psicologia
  Relatore: Gianluca Castelnuovo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

L’obesità è una problematica sempre più diffusa nei paesi occidentali che colpisce qualsiasi fasce d’età. L’obesità costituisce un problema per lo stato di salute in continua espansione e ha ripercussioni sui livelli di autonomia, sul benessere psicologico e sulla qualità della vita delle persone. Le società industrializzate investono capitali economici per ridurre il peso ponderale dei loro membri, anche se vi è un tornaconto da parte delle case farmaceutiche sulla produzione di farmaci che promettono la riduzione di chili in periodo di tempo brevi e facili diete fai da te. La psicologia negli ultimi anni si è interessata a classificare l’obesità tra i disturbi psichici per offrire un migliore contributo e gestione dei disagi provati dalle persone obese. La condizione dell’obesità è multifattoriale che coinvolge gli aspetti biologici, psicologici e socio-culturali Nella tesi mi sono soffermata nel primo capitolo a evidenziare l’epidemiologia dell’obesità, quanto tale fenomeno sia diffuso a livello globale e rischi comprovati nell’insorgenza delle patologie a livello cardiaco, oste-muscolare, respiratorio, celebrale, ecc. Nel secondo capitolo tratta la questione sulla classificazione dell’obesità nel Manuale Psicodiagnostico e se possa essere ritenuta una malattia. Inoltre mi sono soffermata sulle conseguenze psicologiche e quali disturbi psicopatologici sono correlati. Per poi approfondire la tematica del pregiudizio nei confronti delle persone obese che determina fenomeni di ostracismo in ambito familiare, sanitario, lavorativo e scolastico. Le persone obese sono sempre più oggetti di bersaglio dalla società che vede il successo, l’apparenza e l’intraprendenza come dei modelli da perseguire; mentre gli obesi rappresentano un “peso sociale” da sopportare. Nel terzo capitolo ho presentato la mia ricerca svolta all’Ospedale San Giuseppe dell’Istituto Auxologico Italiano sullo stigma nei confronti delle persone obese per poter dimostrare quanto è affermato nella letteratura e le strategie di risoluzione al pregiudizio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Intr oduz ione L ’obe sità è una proble ma tic a se mpre più diffusa ne i pa e si oc c ide nta li c he c olpisc e qua lsia si fa sc e d’e tà . L ’obe sità c ostituisc e un proble ma pe r lo sta to di sa lute in c ontinua e spa nsione e ha ripe rc ussioni sui live lli di a utonomia , sul be ne sse re psic ologic o e sulla qua lità de lla vita de lle pe rsone . L e soc ie tà industria liz z a te inve stono c a pita li e c onomic i pe r ridurre il pe so ponde ra le de i loro me mbri, a nc he se vi è un torna c onto da pa rte de lle c a se fa rma c e utic he sulla produz ione di fa rma c i c he prome ttono la riduz ione di c hili in pe riodo di te mpo bre vi e fa c ili die te fa i da te . L a psic ologia ne gli ultimi a nni si è inte re ssa ta a c la ssific a re l’obe sità tra i disturbi psic hic i pe r offrire un migliore c ontributo e ge stione de i disa gi prova ti da lle pe rsone obe se . L a c ondiz ione de ll’obe sità è multifa ttoria le c he c oinvolge gli a spe tti biologic i, psic ologic i e soc io-c ultura li Ne lla te si mi sono soffe rma ta ne l primo c a pitolo a e vide nz ia re l’e pide miologia de ll’obe sità , qua nto ta le fe nome no sia diffuso a live llo globa le e risc hi c omprova ti ne ll’insorge nz a de lle pa tologie a live llo c a rdia c o, oste - musc ola re , re spira torio, c e le bra le , e c c . Ne l se c ondo c a pitolo tra tta la que stione sulla c la ssific a z ione de ll’obe sità ne l Ma nua le Psic odia gnostic o e se possa e sse re rite nuta una ma la ttia . Inoltre mi sono soffe rma ta sulle c onse gue nz e psic ologic he e qua li disturbi psic opa tologic i sono c orre la ti. Pe r poi a pprofondire la te ma tic a de l pre giudiz io ne i c onfronti de lle pe rsone obe se c he de te rmina fe nome ni di ostra c ismo in a mbito fa milia re , sa nita rio, la vora tivo e sc ola stic o. L e pe rsone obe se sono se mpre più ogge tti di be rsa glio da lla soc ie tà c he ve de il suc c e sso, l’a ppa re nz a e l’intra pre nde nz a c ome de i mode lli da pe rse guire ; me ntre gli obe si ra ppre se nta no un “ pe so soc ia le ” da sopporta re . Ne l te rz o c a pitolo ho pre se nta to la mia ric e rc a svolta a ll’Ospe da le Sa n Giuse ppe de ll’Istituto Auxologic o Ita lia no sullo stigma ne i c onfronti de lle pe rsone obe se pe r pote r dimostra re qua nto è a ffe rma to ne lla le tte ra tura e le stra te gie di risoluz ione a l pre giudiz io.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pregiudizio
stigma nell'obesità
weight bias
teoria del contatto allport

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi