Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Blockchain come strumento di marcatura temporale per grandi quantità di dati

Il dato informatico per sua natura può facilmente essere modificato, non solo con riferimento al suo contenuto ma anche a tutti gli altri dati accessori (i metadati).
Ne consegue che per definire autore ed epoca di formazione di un file occorre avvalersi di altri strumenti utili a impedire il disconoscimento di paternità e di data certa. Gli strumenti che permettono di ottenere queste garanzie sono la “Marcatura Temporale” e “Firma Digitale”.
I processi di “Marcatura Temporale” e “Firma Digitale” sono due servizi offerti da Autorità di Certificazione che permettono di collocare temporalmente un file e identificare il soggetto che appone la firma.
Tali strumenti, riconosciuti dalla legge, hanno un costo talvolta non irrilevante e in alcuni contesti occorre applicare con estrema frequenza una marcatura temporale da poter opporre a terzi in un momento successivo: ad esempio, per dimostrare la genesi di un progetto di sviluppo software la marcatura temporale permette di documentare come si è evoluto nel tempo, documentando così che il progetto effettivamente si è sviluppato presso una certa realtà.
Questa tesi ha lo scopo di mostrare l’utilizzo della blockchain per la marcatura temporale di file a costo zero (o comunque nettamente inferiori alla marcatura temporale “legale”). Verrano considerati gli aspetti tecnici, forensi e legali dei sistemi, ponendo particolare attenzione ai log di sistema e alla posta elettronica.
Necessariamente verranno forniti dettagli sulla Blockchain, sulla sua struttura ed i vantaggi che offrono in tal senso, presentando una sua implementazione tramite l'uso di Hyperledger come soluzione in uno scenario reale.

Mostra/Nascondi contenuto.
42 La Blockchain come strumento di marcatura temporale per grandi quantità di dati Capitolo 4 – Implementazione di meccanismi di marcatura temporale tramite Blockchain La Blockchain, non è una novità nel settore 31 , ed i suoi meccanismi sono noti da tempo. Prima del Bitcoin nel 2008 32 , non era mai stato realizzato un progetto su larga scala a causa della limitata potenza dei computer. Attualmente queste limitazioni non sono più un ostacolo, ed è quindi possibile sfruttare questo strumento. Nel tempo i bisogni della società cambiano richiedendo sempre una maggiore trasparenza specialmente nei confronti della pubblica amministrazione e in questa situazione che si può percepire il valore aggiunto della Blockchain. Come descritto in precedenza, i file digitali non hanno un immediato valore legale, a meno che non vengono marcati temporalmente e firmati digitalmente attraverso una terza parte fidata. Il sistema di firma digitale è reso possibile dall’infrastruttura a chiave pubblica (Pubblic Key Infrastructure) che nasce alle fine degli anni ’70 33 grazie all’unione dei contributi di Whitfield Diffie, Martin Hellman con il sistema Diffie-Hellman per lo scambio di chiavi e quello di Ronald Rivest, Adi Shamir e Len Adleman con il sistema di cifratura asimmetrica RSA 34 . 31 Venne idealizzata nel 1991 da Stuart Haber & W. Scott Stornetta nell’articolo "How to time-stamp a digital document" e successivamente nel 1992, con il contributo di Bayer è stato introdotto albero di Merkle (Bayer, Dave; Haber, Stuart; Stornetta, W. Scott (March 1992). "Improving the Efficiency and Reliability of Digital Time- Stamping"). 32 Ha pubblicato "Bitcoin P2P e-cash paper". The Cryptography Mailing List (Mailing list), il quale ha preso spunto da W. Dai, "b-money," http://www.weidai.com/bmoney.txt, del 1998. 33 "New Directions in Cryptography", IEEE Transactions on Information Theory, IT- 22(6):644–654, Nov. 1976. 34 Rivest, R.; A. Shamir; L. Adleman (1978). "A Method for Obtaining Digital Signatures and Public-Key Cryptosystems"

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e Tecnologie

Autore: Maurizio Fortunati Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1487 click dal 01/02/2018.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.