Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il lessico della coscienza in Plotino

La tesi consiste in un'analisi approfondita del lessico utilizzato nelle Enneadi di Plotino per descrivere il fenomeno della coscienza e dell'autocoscienza. L'obiettivo del lavoro e' quello di catalogare le varie occorrenze secondo una ricerca filosofica, filologica ed etimologica per poter tracciare una possibile mappatura dei concetti, distinti in base al loro significato e utilizzo semantico. A questo fine sono analizzati tutti i passi contenenti i termini della coscienza, i quali sono aggregati in quattro capitoli: synaisthesis, synesis, antilepsis e parakoluthesis. Nell'introduzione si è cercato di fare una disanima dei vari studi recenti che hanno affrontato il tema. La tesi si pone in questa scia di ricerca cercando di offrire un contributo molto dettagliato e uno strumento di lavoro per ulteriori approfondimenti. Le conclusioni non hanno permesso infatti di chiarire in maniera definitiva le specificità dei termini, in taluni casi quasi sinonimi, distinti fra loro da differenze semantiche molto sottili (synaisthesis, synesis), in altri più chiaramente distinguibili nel descrivere la coscienza colta nella sua funzione riflettente (antilepsis), in ultima con significato ambiguo e limitato a esempi che si prestano a interpretazioni diverse (parakoluthesis).

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro nasce con l’intenzione di avvicinare la concezione antropologica plotiniana a partire da uno degli aspetti che più sta a cuore alla riflessione filosofica moderna, ossia il tema della “coscienza”. La ricerca affonda le sue basi in un filone di studi sul pensiero di Plotino che ha avuto il merito di approfondire e isolare quello strano fatto che è la coscienza. Il nostro lavoro si prefigge di chiarire, prima di ogni altra cosa, la situazione psichica quale emerge dalle Enneadi, naturalmente senza tralasciare il compito, ineludibile ai fini della comprensione, di esplorare il fenomeno della coscienza così come si manifesta ai gradi più alti della gerarchia metafisica plotiniana. Per fare questo ci serviremo di un’analisi, la più dettagliata possibile, dei quattro termini principali del vocabolario della coscienza in Plotino, ovvero synaisthesis, synesis, antilepsis e parakolouthesis. Perciò ad ognuno di questi termini verrà dedicato uno specifico capitolo; questi capitoli, a loro volta, verranno suddivisi in paragrafi a seconda del trattato nel quale si trovano le occorrenze che andremo a esaminare; alla fine di ogni capitolo, tramite una breve conclusione, cercheremo di fornire un’interpretazione complessiva del significato del termine ed un riepilogo generale dei suoi utilizzi specifici. Questo costituisce la parte centrale della nostra tesi, che quindi si presenta come un lavoro principalmente di commento e interpretazione, mosso dall’intenzione di rimanere il più possibile fedeli al senso originale del testo. Prima di addentrarci nell’analisi lessicale, abbiamo deciso di riservare il primo capitolo della tesi ad uno status quaestionis, dove poter riassumere le acquisizioni già raggiunte dagli studiosi in questo campo di ricerca, ed evidenziare le questioni ancora aperte. A questo fine sarà necessario selezionare solo alcuni articoli significativi; il compito sarà facilitato dal fatto che, pur esistendo una discreta letteratura sul tema, si può individuare, all’interno di questa produzione, un nucleo significativo di studi generatisi, se così si può dire, uno di seguito all’altro, tanto che alla fine si può 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Samuele Anese Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 60 click dal 08/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.