Skip to content

I mondi del sogno: visioni alternative della realtà in ''The Lathe of Heaven'' di Ursula K. Le Guin

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Corsi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Valerio Massimo De Angelis
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 241

THE LATHE OF HEAVEN è un romanzo di Ursula K. Le Guin – una delle scrittrici americane di science-fiction di maggiore rilievo – pubblicato nel 1971, che si pone da molti punti di vista come un’anomalia all’interno dell’opera complessiva dell’autrice. Scopo di questa tesi è però dimostrare come il suo carattere anomalo non implichi necessariamente un giudizio negativo, che invece è stato espresso nei suoi confronti da alcuni critici. Il romanzo si inserisce nella tradizione utopica ed in particolar modo nel sottogenere delle alternative histories, e narra di un uomo di Portland (Oregon), George Orr, che possiede una capacità parapsicologica straordinaria: quella di cambiare l’intera storia dell’umanità retroattivamente ogni volta che sogna, o meglio, ogni volta che ha un sogno “efficace”. Il suo antagonista è uno psichiatra, William Haber, posseduto da manie di grandezza e da un complesso “messianico”: vuole cioè veicolare i sogni del suo paziente sotto ipnosi allo scopo di migliorare il mondo (sulla base dei propri desideri). I risultati, però, sono spesso catastrofici.
Il romanzo è ambientato all’inizio del ventunesimo secolo, ed è interessante osservare come riesca a rispecchiare per molti versi il quadro della situazione attuale. In esso Le Guin sembra aver assunto il ruolo di profetessa, ruolo che sembra preso in prestito dallo scrittore visionario per eccellenza, Philip K. Dick. L’idea di fondo che The Lathe of Heaven esplora, quella dell’illusorietà della realtà e dell’esistenza di una realtà nascosta, invisibile ai nostri occhi, è oggi molto diffusa sia nella letteratura sia soprattutto nel cinema.
Pur essendo simile a molti romanzi del suo genere, The Lathe of Heaven si distingue per il finale ottimista, che riesce ad instillare una speranza nel lettore. I personaggi sono “vivi” e perfino gli alieni, strane creature simili a gigantesche tartarughe, provenienti da un altro sistema solare, ci sembrano credibili e “umani”. Oltretutto, la vena ironica (spesso sarcastica) che corre lungo tutto il romanzo fa in modo che esso possa essere letto in diversi modi, oscillando costantemente tra l’umoristico e il drammatico.
Questa tesi affronta sia l’aspetto più tecnico, razionale e “scientifico”, sia l’aspetto più irrazionale e mistico del romanzo e dei suoi temi. Nel capitolo 1 ho introdotto brevemente la vita e le opere di U.K. Le Guin, che – data la fama di cui gode la scrittrice – non necessitano ulteriori approfondimenti; mi sono soffermata piuttosto sulle opere che rientrano nel ciclo della West Coast: la novella The New Atlantis, il romanzo “multimediale” Always Coming Home nonché The Lathe of Heaven. Di quest’ultimo ho analizzato non solo l’intreccio, i personaggi e i temi, ma anche il ruolo della scrittrice nel processo narrativo, l’organizzazione dello spazio in cui si svolge la storia e le modifiche apportate alla Portland della nostra realtà. Il romanzo, inoltre, offre anche uno spunto di riflessione su come gli spazi mentali si riflettano su quelli fisici e viceversa. Ho anche considerato brevemente la riduzione televisiva del romanzo diffusa nel 1980 negli USA.
Nel capitolo 2 ho analizzato i nomi scelti da Le Guin per personaggi e luoghi in alcune opere chiave: The Lathe of Heaven, A Wizard of Earthsea e “The Ones Who Walk Away from Omelas”. L’importanza dei nomi per Le Guin è infatti tale da distinguerla da qualunque altro scrittore di science fiction, e dimostrano una fantasia e una capacità di “giocare” con le parole fuori dal comune. In questo capitolo il duplice aspetto della mia ricerca si manifesta nell’analisi da un lato dei charactonyms trasparenti (il cui significato è cioè evidente, ricavabile in base ad un ragionamento logico), e dall’altro dei charactonyms magici (impossibili da capire razionalmente), considerando anche le possibilità intermedie.
Nel capitolo 3 ho messo in evidenza il contrasto tra i due protagonisti, George Orr e William Haber, il sognatore e lo psichiatra, alla luce di un tema ricorrente nell’opera di Le Guin: il contatto, ovvero la capacità di stabilire delle connessioni, soprattutto con chi è “diverso”, “alieno”. Dunque in questo caso i due aspetti in lotta, razionale vs. irrazionale, si manifestano nella stessa opposizione tra Haber ed Orr. Non ho tralasciato inoltre di sottolineare la singolare visione che Le Guin ha dell’“Alieno” (di qualsiasi tipo), che la distingue dagli altri scrittori americani di science-fiction, in quanto orientata verso uno scambio e un arricchimento reciproco tra due opposti (o comunque “diversi”) piuttosto che verso il tradizionale rapporto di superiorità/inferiorità.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE The Lathe of Heaven è un romanzo straordinario, sebbene molti critici lo abbiano giudicato negativamente, quasi come una momentanea e infelice deviazione dalla linea costante seguita da Ursula K. Le Guin nella stesura delle sue opere. Tra i lettori ha avuto e continua tuttora ad avere un buon successo, se non altro per la sua estrema attualità. È stupefacente che il romanzo, pubblicato nel 1971 ma ambientato nei nostri giorni, cioè all’inizio del ventunesimo secolo, riesca a rispecchiare per molti versi il quadro della situazione attuale. In esso Le Guin sembra aver assunto i ruoli di profetessa e di poetessa visionaria, ruoli che sembrano “rubati” allo scrittore visionario per eccellenza, Philip K. Dick. L’idea di fondo che The Lathe of Heaven esplora, quella dell’illusorietà della realtà e dell’esistenza di una realtà nascosta, invisibile ai nostri occhi, è oggi molto in voga sia nella letteratura sia soprattutto nel cinema. Echi evidenti di The Lathe of Heaven sono infatti rintracciabili in uno dei film di maggiore successo degli ultimi anni, The Matrix dei fratelli Wachowski, del 1999. La bellezza di The Lathe of Heaven, inoltre, sta nel fatto che, pur essendo simile a molti romanzi del suo genere, si distingue per il finale ottimista, che riesce ad instillare una speranza nel lettore. Oltretutto, la vena ironica (spesso sarcastica) che corre lungo tutto il romanzo, fa in modo che esso possa essere letto in diversi modi, e, a seconda dell’umore, trasformarsi da umoristico in drammatico. Il presente lavoro affronta sia l’aspetto più tecnico, razionale e “scientifico”; sia l’aspetto più irrazionale e mistico del romanzo e dei suoi temi. Nel capitolo 1 ho introdotto brevemente la vita e le opere di U.K. Le Guin, che – data la fama di cui gode la scrittrice – non necessitano ulteriori approfondimenti, soffermandomi piuttosto sulle opere che rientrano nel ciclo della West Coast, cui appartiene The

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mondi alternativi
philip k. dick
science-fiction
the lathe of heaven
ursula k. le guin
fantascienza
letteratura americana
letteratura contemporanea
letteratura di fantascienza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi