Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Città e genere: un'analisi dell'Urbanistica moderna per ripensare le politiche urbane con una prospettiva di genere

Nel trascorso della mia vita ho avuto l’opportunità di abitare in città molto diverse: piccole, medie, metropoli e megalopoli di continenti e culture diverse. Al di lá delle differenze che esistono fra le culture, è rimasta in me la “curiosità” prodotta dalle autolimitazioni che mi ponevo nei confronti dei luoghi in cui abitavo. Pensavo si trattasse di una storia di vita personale che non faceva parte di nessun collettivo, e invece, quando in maniera autonoma mi sono avvicinata alle ricerche della geografia urbana femminista ho trovato le risposte a molte domande fatte nel mezzo di alcune situazioni di disagio quotidiano: perché sceglievo certe strade?; perché negli autobus la maggioranza è donna (nelle sue molteplici identità come lo sono l’età e l’etnia)?; perché alla sera, quando uscivo, quelli che occupavano le strade in maniera spontanea erano quasi tutti uomini? E così via..

Mostra/Nascondi contenuto.
CONCETTI IMPORTANTI Per poter svolgere questo lavoro è stato fondamentale conoscere alcuni con- cetti, perché spesso quando si tratta il tema di genere o della differenza ci si confonde con la terminologia, utilizzata dalle scienze sociali per trattare questi temi. La maggior parte di questi concetti derivano dai Gender Studies. Gender Studies Filone inter/multidisciplinare che si occupa di analizzare le identità di ge- nere e le sue rappresentazioni socio-culturali. Dentro questo gruppo ci sono i women’s studies (femminismo, donne, gender e politica), i men’s studies (studi sulle nuove mascolinità) e i queer studies (lgtbi+). Queste ricerche spesso si sono sviluppate dentro discipline come la lettera- tura, le lingue, la geografia, le scienze politiche, la sociologia, e altre. Inoltre, i gender studies applicano un approccio di analisi chiamato interse- zionale, che in sintesi studia come l’etnia, l’origine geografico, la classe so- ciale, la nazionalità, le disabilità fisiche, e altre caratteristiche dell’identità si intersecano con le categorie di genere e sessualità nel processo di inclusione/ esclusione sociale: cioé, come le varie componenti dell’identità sono relazio- nate a forme di oppressione o privilegi. Differenza fra Sesso e Genere Questi due termini non sono sinonimi. Sesso_ risponde a fondamenti biologici che distinguono maschi da femmine. Si riferisce alla genetica, all’insieme di caratteri biologici, anatomici e fisici. Genere_ è una costruzione sociale e culturale: assegna ruoli, responsabilità e limitazioni. I ruoli di genere definiscono quello che la società si aspetta da uomini (mascolinità) e donne (femminilità). Il concetto di genere ha la sua origine nella teoria femminista, utile per smontare una cultura dominante che insiste in sostenere che le differenze biologiche e fisiche sono alla base della dominazione degli uomini verso le donne - o tutto ciò che la femminili- tà rappresenta- a livello di diritti e poteri. 12

Laurea liv.I

Facoltà: Pianificazione del Territorio

Autore: Dalia Bertila Mercado Tanchiva Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 172 click dal 21/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.