Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-Mobility: Quando i Governi sono attori del mercato

“We will not stop until every car on the road is electric” - Elon Musk
Nel 2014 scriveva così il patron di Tesla Inc. Elon Musk sul proprio profilo Twitter suscitando entusiasmo in tutto il mondo. Dalle belle parole si è passati anche ai fatti tanto ché nello stesso anno l’azienda californiana ha sbloccato i propri brevetti rendendoli open-source incentivando altri costruttori a sviluppare auto completamente elettriche favorendo il progresso del mercato globale. Musk è senz'altro un grande imprenditore del nostro tempo e un visionario che è diventato il promotore per eccellenza della rivoluzione automobilistica che a partire dagli anni 2000 ha fatto sì che l’auto elettrica tornasse “di nuovo” tema di discussione. Complici del continuo mutamento d’interesse verso l’adozione della suddetta tecnologia furono diversi fattori.
L’obiettivo centrale di questo lavoro è sottolineare l'importanza governativa perché si ritiene che l’impronta statale sia di notevole rilievo per questo mercato. Lo scopo è riuscire a dimostrare che l’E-Mobility ha un futuro solo se i Governi si pongono in primis come “attori” nello sviluppo dell’offerta e nel sostegno alla domanda.

Mostra/Nascondi contenuto.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Sebastiani Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1652 click dal 21/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.