Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio clinico criminologico sul rapporto tra omicidio efferato e trauma del passato

In questa tesi si cercherà di dimostrare come i traumi subiti nel passato e in particolare nell’infanzia e nell’adolescenza vengano spesso celati all’interno dell’individuo per poi scatenarsi in reazioni che appaiono spesso inspiegabili e spropositate sia ad un osservatore esterno che allo stesso agente.
In particolare, l’opera è rivolta allo studio del rapporto tra questi traumi e alcune tipologie di omicidio che per la loro efferatezza risultano ad una prima analisi particolarmente insolite e non sintoniche con la personalità dell’omicida.

La mia tesi nasce dall'esigenza di trattare un argomento come la criminologia in chiave sia psicoanalitica, sia di facile lettura. Può essere considerata sperimentale, poiché si basa sull'analisi clinica di 4 casi di omicidio avvenuti nel corso di diversi anni nella provincia di Genova. Proprio il fatto di cronaca e il suo studio servono a dimostrare le tesi della prima parte: un comportamento può essere frutto di traumi subiti nell'età dello sviluppo. Anche un omicidio. Anzi, proprio la sua brutalità ed efferatezza possono essere spie di gravi ingiurie subite dall'assassino durante la sua vita che, sebbene consciamente dimenticate, si riacutizzano improvvisamente ribaltando il male subito sulla vittima.
Tutto senza che questo possa inficiare giuridicamente la sua capacità di intendere e volere.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Parte Prima L’apparato teorico

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gian Luca Rocco Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 22098 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.