Skip to content

Relazione tra pratica sportiva e carriera scolastica

Informazioni tesi

  Autore: Anna Barlassina
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università Telematica Guglielmo Marconi
  Facoltà: Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche
  Relatore: Annalisa Scanu
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

Con questa tesi si vuole fare una panoramica sugli aspetti che rendono la pratica sportiva un elemento fondamentale per un armonioso sviluppo psicofisico del bambino e per la sua carriera scolastica.

Il primo capitolo si apre con la descrizione del lavoro dello psicologo dello sport, figura che in Italia è associata principalmente al mondo agonistico ma che in realtà ha grandi potenzialità in diversi ambiti quali la ricerca e la formazione di allenatori e genitori. Vengono poi analizzati i diversi settori dello sviluppo che vengono positivamente influenzati dalla pratica sportiva. L'identità di sé viene affrontata secondo l'approccio multidimensionale e in relazione all'autoefficacia percepita descritta da Bandura, spiegando come lo sport lavora sulle capacità motorie e di conseguenza sull'autostima. Si passa poi all'aspetto relazionale e in particolare all'importanza del gruppo sportivo e dell'allenatore. Entrambi influenzano particolarmente lo sviluppo del bambino che, quando inizia a fare sport, si trova a relazionarsi con i propri pari e con adulti diversi dai genitori e dagli insegnanti scolastici. Il gruppo permette al bambino di imparare a rispettare gli altri e di confrontarsi con loro. L'allenatore invece ha il compito di far crescere gli atleti a livello tecnico, prestando attenzione anche al ruolo educativo che ricopre. Il capitolo si chiude infine parlando dello sviluppo cognitivo e presentando degli studi che dimostrano come lo sport favorisca la crescita dell'ippocampo e la plasticità cerebrale. L'ippocampo è il centro che gestisce la memoria e l'apprendimento, fondamentali per una brillante carriera scolastica.

Il secondo capitolo si apre con la descrizione di alcuni studi riguardo i benefici che la pratica sportiva apporta al rendimento scolastico. È importante che lo sport venga integrato nella didattica scolastica: si apre così una disamina del sistema scolastico italiano. Inizialmente poco valutato in Italia, lo sport si sta facendo finalmente strada. La nascita del Liceo Scientifico a indirizzo sportivo ne è la dimostrazione. Rilevante è anche il progetto nazionale “Chi sono io!”, attuato per la prima volta nel 2014. Studenti e professori sono chiamati ad effettuare delle prove sul campo e a seguire delle brevi lezioni su argomenti relativi alla pratica sportiva (primo soccorso, traumatologia, alimentazione e sistemi di allenamento).
Infine il terzo capitolo presenta due progetti che integrano perfettamente sport e scuola. Il metodo Jeannot è relativo all'apprendimento della letto-scrittura. Permette ai bambini di imparare giocando e muovendosi: il loro corpo diventa una matita che disegna e scrive sul pavimento. L'apprendimento è supportato da immagini e racconti che rimandano sempre ad azioni o a giochi di movimento. In Svizzera, invece, il progetto “scuola in movimento” sensibilizza gli alunni ad assumere uno stile di vita sano. Le proposte di movimento riempiono tutta la giornata dei ragazzi, dal tragitto verso scuola, al tempo passato in classe, dalle pause tra le lezioni ai compiti a casa.
Lo sport è una grande risorsa, ed è bene che tutte le istituzioni continuino in questo movimento che lo sta promuovendo sempre più.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Ho scelto di affrontare una tesi sull'importanza dell'attività fisica, sia essa amatoriale o agonistica, perché lo ritengo un argomento molto attuale. È anche un tema che mi sta molto a cuore visto il mio passato da atleta agonista e il mio continuo impegno in ambito sportivo sia come atleta a livello amatoriale che come tecnico. Lavoro da anni in impianti natatori e ho sempre ritenuto importante la formazione degli istruttori e allenatori non solo a livello tecnico, ma anche sotto l'aspetto dell'educazione. Sapere quali sono le fasi dello sviluppo dei ragazzi che si hanno di fronte è necessario per impostare una programmazione vincente. Nel primo capitolo della tesi ho presentato una panoramica sulla psicologia dello sport, disciplina in grande espansione che ha le sue radici sia nella psicologia che nelle scienze motorie. L'immagine dello psicologo dello sport è associata a colui che aiuta gli atleti di alto livello a migliorare le proprie prestazioni, o a colui che arriva in soccorso di squadre sportive prossime alla rottura. Il suo ruolo ha invece un ampio raggio d’azione: dalla consulenza ad atleti e squadre di alti livelli affinché possano gestire ansia e stress, a quella per ragazzi che invece non sanno se intraprendere la carriera agonistica o mantenersi nella categoria amatoriale e rischiano pertanto di abbandonare lo sport. Dalla formazione agli allenatori per dar loro maggiori competenze su temi come la gestione del gruppo e della leadership, all’informazione alle famiglie che devono comprendere l’importanza della pratica sportiva per lo sviluppo psicofisico dei loro figli per poterli sostenere nel migliore dei modi. Si continua poi analizzando le fasi dello sviluppo degli individui e il modo in cui lo sport interagisce con esso. Partendo dallo sviluppo dell'identità di sé, verrà analizzato l'approccio multidimensionale secondo cui il sé è

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sport
sviluppo cognitivo
sviluppo relazionale
sviluppo dell'identità di sé
metodo jeannot

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi