Skip to content

Ha Parlato Richard Mutt. Caso Chiuso!

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Conte
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Arti Applicate
  Corso: Linguaggi del fumetto
  Relatore: Andrea - Daniele Paggiaro - Barbieri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

Tesi a fumetti sul dada: Trasposizione a fumetto di un evento che sarà in seguito giudicato dagli storici come l'episodio che ha stravolto per sempre la concezione di arte. Stiamo parlando di Fountain, un orinatoio capovolto firmato "R. Mutt 1917" e della Mostra degli artisti indipendenti.
Chi sarà stato l'autore che ha stravolto l'intero panorama artistico dal novecento in avanti? Signore e signori, dopo cento anni di silenzio, facciamo parlare Richard Mutt!

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. L'IDEA 9 8 «Amo del Dada è la spontaneità, l’ironia e il non prendersi troppo sul serio...» «Per molte persone non ha senso, lo considerano stupido e forse divertente. Ma questo è l’uso sbagliato della parola.» Perché lo hai scelto? Perché è stato così importante per te? E’ stato importante per me scoprire quanto fosse profonda l’ideologia che sta alla base di questo movimento, nonostante l’apparente e superficiale prima impressione: dietro l’ironia c’era quella critica pungente alla società ipocrita. Per molti il dada è qualcosa di assurdo insensato, è così? Per molte persone non ha senso, qualcosa di stupido e forse divertente. Questo è l’uso sbagliato della parola. Ancora oggi ci riesce difficile capire il dada perché non è uno stile artistico in senso proprio, non ha caratteristiche unitarie, il dada ha diverse facce perché ogni artista è diverso. L’arte tradizionale il dada la trasforma in farsa! In pratica, sì. Il dada propone un azione di disturbo il cui scopo è quello di mettere in crisi il sistema, ritorcendo contro la società le cose a cui essa stessa attribuiva un valore. Usando la follia e l’assurdo, i dada non si facevano beffe solo dell’arte ma anche del suo pubblico, ” dei valori e dei dogmi della società. Quando nasce l’idea? Mentre studiavo Storia dell’Arte Moderna all’Accademia di Belle Arti di Catania, alla triennale. Perché proprio il Dada? comics in inglese tradotto letteralmente sta per comico. cosa c’è di più comico di un fumetto sul Dada? Ma ... perché un cesso? Di tanti eventi sul dada, perché proprio quello? Perché è quello più provocatorio tra tutte le provocazioni: ti costringe a pensare e a chiederti: “ehi un momento, ma questa è arte?” Cosa ti ha incuriosito del dada? il fatto che ogni grande movimento della storia dell’arte del XX secolo ha preso qualcosa dal dada. Non si è davvero fatto niente di più radicale da allora. Che si tratti di performance o di arte politica, molte forme artistiche moderne hanno radici nel Dada. Come vedi il Dada? Come un bambino che chiede perché in continuazione, confondendoti le idee e facendoti domande che ti fanno restare senza parole e perdere le tue certezze. Cosa ami di più di questa corrente/filosofia di pensiero? La spontaneità, la provocazione, la verità, e soprattutto l’ironia e il non prendersi troppo sul serio. Si divertivano e ridevano di se stessi. Vogliamo parlare delle trovate geniali che si inventavano per attirare l’attenzione? Come la diffusione di false notizie e messaggi sbalorditivi sui giornali!? “il dada è diverso dalle altre correnti”... In cosa e perché? dove lo rivediamo oggi il dada? Ha fatto cose per la prima volta che non sarebbero state possibili prima nell’arte. Il dada oggi lo ritroviamo anche nella cultura pop, a partire dalle riviste musicali e dalle copertine dei dischi, fino ad arrivare ai video musicali. Una sera lessi per caso il racconto di Friedrick Glauser, scrittore di romanzi gialli che ha vissuto un anno con i Dadaisti nel 1917. Il racconto era stato estratto da un libro che poi ho comprato e letto tutto d’un fiato. Mi resi conto sul serio che tutto quello che avevo scoperto e studiato sul dada, per me era diventato importante e personale: mi ero innamorata del Dada. 2004, Take me out, videoclip del gruppo indie rock scozzese Franz Ferdinand: si ispira all’estetica dei collage Dada berlinesi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fumetto
dada
marcel duchamp
arturo schwarz
new york 1917
baronessa elsa
society indipendent of artists
richard mutt
cronologia del dada
fountain

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi