Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La procrastinazione in adolescenza: Una ricerca sul campo

Questo lavoro di tesi presenta una rassegna degli studi compiuti negli ultimi anni sul fenomeno "procrastinazione" e sul modo in cui questo influenza i più svariati ambiti della vita delle persone.

Per procrastinazione si intende l'atteggiamento di rimandare costantemente un compito o un esame ad un momento ulteriore.

Pensiamo spesso alla procrastinazione come a una "maledizione" dal momento che oltre l'80% della popolazione generale ne è afflitto e che circa il 20% degli adulti ammette di essere "procrastinatore" cronico (Turco, 2005).

Questo elaborato è composto da due parti. La prima parte mira a fornire una chiara spiegazione del fenomeno considerando i correlati psicologici alla base della procrastinazione e gli strumenti di misura maggiormente citati in letteratura.

Nella seconda parte vengono discussi i risultati di una ricerca empirica condotta con un campione di studenti liceali catanesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Questo lavoro di tesi presenta una rassegna degli studi compiuti negli ultimi anni sul fenomeno “procrastinazione” e sul modo in cui questo influenza i più svariati ambiti della vita delle persone. Per procrastinazione si intende l‟atteggiamento di rimandare costantemente un compito o un esame ad un momento ulteriore. Pensiamo spesso alla procrastinazione come a una “maledizione” dal momento che oltre l‟80% della popolazione generale ne è afflitto e che circa il 20% degli adulti ammette di essere “procrastinatore” cronico (Turco, 2005). Nella società odierna, caratterizzata da ritmi ed obiettivi da raggiungere a breve termine, capita spesso di rimandare impegni e commissioni importanti al punto che la tendenza a procrastinare sembra essersi ormai consolidata come modalità standard per affrontare le situazioni. Rimandare in un altro momento le decisioni procura all‟individuo una gioia e una sensazione di rilassamento che, tuttavia, durano poco. La procrastinazione può diventare, infatti, un vero problema che, col passare del tempo, conduce al consolidarsi di condotte disadattive quali stress, ansia, sensi di colpa, deviazione dell'umore e tensione che si riflettono con conseguenze psicofisiche. Essendo la procrastinazione un comportamento ormai diffuso che negli ultimi anni ha suscitato notevole interesse nella comunità scientifica, questo lavoro ha avuto l‟obiettivo di approfondire meglio il fenomeno non solo facendo riferimento alla letteratura esistente sull‟argomento ma anche attraverso un contributo di ricerca empirica. Questo elaborato è composto da due parti. La prima parte mira a fornire una chiara spiegazione del fenomeno considerando i correlati psicologici alla base della procrastinazione e gli strumenti di misura

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Nicoletta Caruso Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 683 click dal 25/05/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.