Skip to content

Il ministero della donna nella Liturgia tra passato e futuro

Informazioni tesi

  Autore: Miguel Montefusco
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Istituto Superiore di Scienze Religiose "San Francesco di Sales" Rende (CS)
  Facoltà: Teologia
  Corso: Scienze Religiose
  Relatore: Luca Perri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

La presente Tesi di Laurea Triennale in Scienze Religiose mira ad analizzare lo status attuale della presenza della donna nella Chiesa, e specificatamente nell'ambito Liturgico e cultuale, senza perdere di vista il suo proprio ruolo nel mondo e la sua partecipazione da cristiana.
Il Lavoro si svolge su tre capitoli, nel primo dei quali si tratta di alcune donne al servizio nella Sacra Scrittura; nel secondo si analizza lo sviluppo storico-liturgico, con un focus sulla figura delle Diaconesse; il terzo verte sull'attualità del ministero della donna e su alcune proposte che prendono corpo nella Conclusione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 I TESTIMONIANZE DEL SERVIZIO DELLA DONNA NELLA BIBBIA I.1 Il servizio della donna nell'Antico Testamento Sebbene la donna sia in qualche modo descritta, dalla tradizione ebraica, come un essere inferiore, del quale poter disporre a piacimento 10 , non era così nella tradizione Biblica dell’Antico Testamento. Ricordiamo il racconto genesiaco, quando Dio crea la donna dall’uomo per «fargli un aiuto che gli sia simile» (Gn 2, 18b), e che lo stesso uomo riconosce come «carne della mia carne e osso dalle mie ossa» (Gn 2, 23a). Nella lingua biblica, il nome donna esprime bene questa identità di un altro io posto dinanzi all’uomo: le lingue moderne non possono esprimere questo con tanta pregnanza 11 . «La si chiamerà hF'ooooiai 12 perché dall’vya è stata tolta» (Gn 2, 23b). L’AT nomina molte figure femminili: di alcune conosciamo nomi e azioni, di altre solo l’identità; alcune sono anonime ma conosciute e care al cuore di Dio. Fonte della Liturgia è la Scrittura, in cui sono presenti donne che servono a vario titolo. - Eva, la madre di tutti i viventi. «L’uomo chiamò sua moglie Eva, perché ella fu la madre di tutti i viventi» (Gn 2, 25). La prima donna che la storia biblica ci mostra è Eva 13 , colei che, creata dalla costola di Adamo, permette all’uomo di completarsi. Dopo il peccato, la donna e l’uomo sono cacciati dal giardino di Eden; la donna inizia a partorire con dolore e l’uomo a lavorare. La promessa di Dio, però, non cade invano: ci sarà una donna, o meglio una stirpe, che schiaccerà la testa del serpente tentatore, una nuova Eva. 10 Cfr. E. LOHSE, L’ambiente del Nuovo Testamento, Paideia Editrice, Brescia 1980, 100. Ricordiamo la tradizione del rabbino ebraico Hillel: “Se la tua casa va a fuoco e in casa ci sono la Scrittura e la donna, lascia che la donna si bruci e salva la Scrittura”. Il pio ebreo, ogni giorno, pregava cosi: “Sii lodato, perché non mi hai fatto pagano; sii lodato perché non mi hai fatto ignorante, perché l’ignorante non ha coscienza del peccato, e di non avermi fatto donna, perché non è obbligata ai comandamenti”. 11 Cfr. GIOV ANNI PAOLO II, Lettera Apostolica Mulieris dignitatem. Dignità e vocazione della donna in occasione dell’Anno Mariano, 15 Agosto 1988. 12 hF'ooooia rappresenta il modo in cui gli ebrei riconoscono la reale uguaglianza di dignità tra uomo e donna, in quanto Adam, dopo aver dato il nome a tutto ciò che Dio gli aveva posto innanzi, segno del dominio che l’uomo esercita, dona il suo stesso nome alla donna. 13 E. BOSETTI, Donne della Bibbia. Bellezza, intrighi, fede, passione, Cittadella Editrice, Assisi 2015, 12. Il nome è spiegato con la radice ebraica che significa vita, ecco perché è la madre di tutti i viventi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

donna
liturgia
ministero
bibbia
diaconesse
vergini
vedove
vita consacrata
lettrici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi