Skip to content

Trasformazioni museali. Analisi semiotica del Palazzo delle Esposizioni di Roma

Informazioni tesi

  Autore: Alessia Svezia
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione d'impresa
  Relatore: Isabella Pezzini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 164

Nel corso degli ultimi decenni la concezione dei musei, evidentemente espressione dei contesti socio-politici e storici in cui si evolve, è stata oggetto di molteplici riflessioni e cambiamenti. Per risollevare il destino delle decadenti istituzioni museali dalla crisi del secondo dopoguerra, i musei hanno vissuto delle profonde trasformazioni, in linea con l’idea di democratizzazione della cultura iniziata alla fine degli anni ’60: è cambiato il concetto di contenitore, sono nate nuove tipologie espositive delle opere d’arte, si è realizzata la trasformazione degli spazi funzionali interni. Il museo è diventato sempre più uno spazio esperienziale e di intrattenimento dove il pubblico è parte integrante dell’opera alla quale può contribuire e dalla quale rimane mutato egli stesso. Allo stesso modo anche le pratiche sociali che ruotano intorno ai poli di arte e cultura vivono forti metamorfosi e delineano nuovi confini culturali, inglobando in semiosfere dense di significati e comportamenti consumistici, i nuovi luoghi del loisir contemporaneo.
La tesi che presento si propone di studiare le istituzioni museali contemporanee e i loro punti di rottura rispetto alle modalità espositive più tradizionali. Concretamente, il lavoro di ricerca si esplica nell’analisi semiotica del Palazzo delle Esposizioni di Roma, la cui metodologia è illustrata nel dettaglio. L’obiettivo fondamentale è quello di descrivere l’’evoluzione semiotica dello spazio museale preso in esame, evidenziandone il legame con le linee generali che caratterizzano gli standard internazionali dei musei contemporanei.
Nello specifico si parte dall’analisi del museo volume (Hammad, 2006) come organismo architettonico ed entità urbana, della quale si delineano gli aspetti di interazione con tensioni di ridisegno e riqualificazione urbanistica, passando alla riflessione sugli spazi funzionali ed espositivi interni e concentrandosi sulla nuova identità contemporanea. Costruita nel corso degli anni grazie ai molteplici interventi di restauro essa è espressa anche dai nuovi assetti organizzativi dal respiro internazionale. L’analisi conclusiva di due mostre, che delinea il passaggio allo studio del museo sequenza (Hammad 2006), ci permette di comprendere al meglio la metamorfosi del Palazzo delle Esposizioni che da edificio monumentale e classicista, difficile da ammodernare, è stato trasformato secondo le nuove esigenze espositive e di intrattenimento in un luogo culturale riconoscibile e riconosciuto a livello internazionale.
Tra passato e presente, tradizione ed innovazione, il Palazzo delle Esposizioni di Roma è oggi l’esempio manifesto di come una realtà museale possa essere egregiamente rinnovata nel rispetto e nella salvaguardia della storia e delle sue preziose preesistenze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
10 I ntro d uzio ne La tesi che presento si propone di studiare le istituzioni museali contemporanee da un punto di vista architettonico ed espositivo. La concretizzazione del lavoro di ricerca si esplicherà nell’analisi semiotica del Palazzo delle Esposizioni di Roma, la cui metodologia verrà illustrata nel dettaglio. La prima parte del lavoro passerà rapidamente in rassegna l’evoluzione del concetto di museo dal punto di vista storico per giungere alla presentazione delle caratteristiche del museo contemporaneo. L’intenzione è di mettere in evidenza i punti di cambiamento e rottura del museo contemporaneo con la concezione di museo moderno, di stampo tradizionale e lineare. A tal proposito, procederò con l’analisi dell’oggetto di studio specifico, il Palazzo delle Esposizioni, un caso evidente e ben riuscito di profonda ristrutturazione dell’immagine e dell’organizzazione degli spazi funzionali ed espositivi, nell’intento di una riattualizzazione secondo gli standard internazionali che definiscono un museo contemporaneo. Nel corso degli ultimi decenni la concezione dei musei, evidentemente espressione dei contesti socio-politici e storici in cui si

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura
comunicazione
arte
semiotica
musei
semioticaspazi
scienzedellacomunicazione
analisisemioticaspazi
analisispazi
spaziespositivi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi