Skip to content

INSEGNARE E APPRENDERE L’INGLESE CON UN RACCONTO DI ROALD DAHL. Un progetto didattico per la scuola primaria

Informazioni tesi

  Autore: Elena Tredici
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Relatore: Diana Bianchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 100

L'obiettivo prefissato nella strutturazione di questa tesi sperimentale è quello di promuovere l'insegnamento-apprendimento della Lingua Inglese nell'ambito della Scuola Primaria attraverso un racconto per l'infanzia dello scrittore britannico Roald Dahl. La storia che abbiamo scelto per l'elaborazione del nostro progetto è The Twits, meglio conosciuta in Italia come Gli Sporcelli. Essa fungerà da risorsa per la strutturazione di attività didattiche finalizzate all'apprendimento della lingua inglese e per stimolare un'educazione all'interculturalità.

La scelta di utilizzare una storia di questo autore come strumento didattico, scaturisce da una ricerca e da uno studio di quello che è il contesto generale della Letteratura infantile britannica che viene illustrato all'interno del I capitolo. In tale parte della tesi, dopo aver dato una definizione di Letteratura per l'Infanzia, vengono esposte alcune osservazioni generali che giustificano l'insegnamento della lingua straniera, in particolare della lingua inglese, attraverso questo genere letterario. Nello specifico abbiamo sottolineato che la lettura ed il racconto di storie sono attività altamente motivanti e proficue per la stimolazione delle abilità linguistiche in quanto espongono i bambini a stimoli linguistici globali e li avvicinano alla lingua attraverso un tipo di testo che ha per loro una forte valenza affettiva.

Successivamente si passa ad una breve descrizione dello sviluppo nel tempo della Letteratura per l'Infanzia inglese al fine di contestualizzare Roald Dahl, il nostro autore di riferimento, di cui si parla specificatamente nel II capitolo. Lo scopo di questa seconda parte dell'elaborato è quello di fornire informazioni biografiche sull'autore, le tematiche sviluppate nelle sue opere, il suo stile linguistico e altre nozioni su Roald Dahl che permetteranno di comprendere al meglio il racconto oggetto del nostro lavoro, The Twits.Tale testo viene esaminato nell'ambito del III capitolo nel quale se ne descrive brevemente la trama, si analizzano la struttura narrativa e il valore delle illustrazioni di Quentin Blake che corredano il testo. In questo capitolo inoltre si è fatto un confronto fra l'opera originale in lingua inglese e la sua traduzione italiana al fine di verificare le strategie applicate durante la traduzione dall'inglese all'italiano.Le motivazioni che ci hanno condotto a svolgere tale verifica comparativa derivano dalla curiosità di conoscere come e quanto è stata “addomesticata” la storia originale per renderla più familiare e accessibile al piccolo lettore.

Avendo appurato che una delle strategie applicate è stata proprio quella di attenuare la “diversità culturale”, nel nostro progetto didattico abbiamo invece scelto di evidenziare gli elementi appartenenti alle specificità della cultura anglosassone come fonti per sviluppare attività didattiche volte ad educare i bambini ad implementare la loro immaginazione interculturale e ad identificarsi con culture diverse dalla propria. La motivazione di tale scelta deriva dalla consapevolezza che l'Italia, al pari di molti altri stati europei e mondiali, sta divenendo sempre più una nazione caratterizzata da un pluralismo linguistico e culturale poiché culture diverse, storicamente separate in passato, si trovano rapidamente e continuamente accostate. Così, utilizzando una storia per bambini in lingua inglese, ci è sembrato possibile non solo garantire agli alunni un apprendimento più naturale della lingua stessa, ma anche un contatto forse più diretto con una cultura diversa dalla propria.

Nel IV ed ultimo capitolo, viene descritto il progetto da noi sviluppato che si basa appunto sulla realizzazione di siffatte attività che, predisposte secondo un approccio interdisciplinare, sono indirizzate verso l' apprendimento della lingua inglese e un'educazione all'interculturalità. Ci è sembrato opportuno semplificare e ridurre la storia originale per adattarla ad una classe quarta o quinta affinché questa possa essere meglio compresa in lingua inglese. Essa è stata suddivisa in tre sezioni, ognuna delle quali presenta una serie di attività finalizzate rispettivamente alla comprensione del testo, all'apprendimento di funzioni e strutture linguistiche e a un' educazione all'interculturalità. Al termine di ognuna delle tre sezioni vengono presentati degli esercizi di vario tipo (crossword, true or false, read and match, complete the text...) preceduti da alcune indicazioni che ne facilitano la somministrazione in classe.
Nella strutturazione delle diverse attività ci siamo attenuti a quelli che sono i traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della Scuola Primaria per la Lingua Straniera. Seguendo tali indicazioni è stato così possibile elaborare un progetto didattico in linea con i criteri definiti nell' ambito delle Indicazioni Nazionali per il Curricolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il presente lavoro nasce dal nostro interesse per la Lingua Inglese e in particolare per la Letteratura per l’Infanzia. L’obiettivo che ci siamo prefissate nella strutturazione di questo percorso è quello di promuovere l’insegnamento- apprendimento della Lingua Inglese nell’ambito della Scuola Primaria attraverso un racconto per l’infanzia dello scrittore britannico Roald Dahl. La storia che abbiamo scelto per l’elaborazione del nostro progetto è The Twits, meglio conosciuta in Italia come Gli Sporcelli 1 . Essa fungerà da risorsa per la strutturazione di attività didattiche finalizzate all’apprendimento della lingua inglese e per stimolare un’educazione all’interculturalità. La scelta di utilizzare una storia di questo autore come strumento didattico, scaturisce da una ricerca e da uno studio di quello che è il contesto generale della Letteratura infantile britannica che viene illustrato all’interno del I capitolo. In tale parte della tesi, dopo aver dato una definizione di Letteratura per l’Infanzia, vengono esposte alcune osservazioni generali che giustificano l’insegnamento della lingua straniera, in particolare della lingua inglese, attraverso questo genere letterario. Nello specifico abbiamo sottolineato che la lettura ed il racconto di storie sono attività altamente motivanti e proficue per la stimolazione delle abilità linguistiche in quanto espongono i bambini a stimoli linguistici globali e li avvicinano alla lingua attraverso un tipo di testo che ha per loro una forte valenza affettiva. Successivamente si passa ad una breve descrizione dello sviluppo nel tempo della Letteratura per l’Infanzia inglese al fine di contestualizzare Roald Dahl, il nostro autore di riferimento, di cui si parla specificatamente nel II capitolo. Lo scopo di questa seconda parte dell’ elaborato è quello di fornire informazioni biografiche sull’autore, le tematiche sviluppate nelle sue opere, il suo stile linguistico e altre nozioni su Roald Dahl che permetteranno di comprendere al meglio il racconto oggetto del nostro lavoro, The Twits. Tale testo viene esaminato nell’ambito del 1 Traduzione italiana di Paola Forti,Gli sporcelli, Milano, Salani, 2010, (1° ed. 1988).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

roald dahl
storytelling
the twits
letteratura per l'infanzia inglese
gli sporcelli
educazione all'intercultura
insegnare inglese nella scuola primaria
quentin blake
progetto lingua inglese per scuola primaria
traduzione e adattamento della storia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi