Skip to content

Turismo sostenibile e performance system: Il Tourism Optimization Management Model

Informazioni tesi

  Autore: Martina Canducci
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia Sociale
  Relatore: Federica Farneti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

Mai come negli ultimi decenni il settore turistico ha assunto proporzioni tanto elevate, sia in termini di risorse economiche generate che di persone – turisti, residenti e industria - coinvolte. Un fenomeno di tale ampiezza ha portato con sé cambiamenti importanti per quanto riguarda gli effetti su società, economia ed ambiente delle destinazioni di arrivo. Tali effetti, se dannosi, devono essere monitorati ed attutiti, se si vuole evitare l'impoverimento delle risorse da cui il turismo dipende e farne un'industria sostenibile, in accordo con i principi riportati nel rapporto Our Common Future (1987).
Questo studio affronta il tema del turismo sostenibile e delle iniziative che possono essere intraprese per promuoverlo. Le domande di ricerca a cui rispondere nel corso della discussione sono: in che modo un'attività economicamente remunerativa può continuare ad essere tale, senza distruggere le risorse non rinnovabili che vengono utilizzate con finalità economiche? Come può il turismo, settore economico in espansione da anni per un numero crescente di Paesi, essere sostenibile nel lungo periodo, se è esso stesso a contribuire al deterioramento e all'esaurimento delle risorse (per esempio naturali) che attraggono i turisti?

La (parziale) risposta a queste domande viene individuata nello sviluppo di sistemi di monitoraggio e valutazione integrati e partecipati, basati su indicatori atti a misurare l'impatto del flusso turistico sulle destinazioni. Il monitoraggio di tale impatto, tramite specifiche misurazioni ad intervalli regolari nel tempo, rende possibile pianificare interventi ed agire sulle cause principali del deterioramento delle risorse. In questo modo possono essere stabiliti dei limiti massimi – o come nel caso del TOMM (Tourism Optimization Management Model), delle situazioni ottimali – entro i quali il flusso turistico può essere mantenuto senza per questo inficiare la possibilità delle generazioni future di godere delle stesse opportunità. Lo studio è organizzato come segue.

Il primo capitolo illustra le principali tendenze registrate negli ultimi trent'anni per quanto riguarda il mercato turistico globale. Basandosi sui dati forniti dall'United Nations World Tourism Organisation (UNWTO), viene evidenziato il ruolo crescente che il settore turistico riveste nell'economia globale, insieme agli impatti negativi che può esercitare su ambiente, cultura ed economia a livello di destinazione.

Il secondo capitolo ripercorre le tappe principali che hanno portato alla definizione del concetto di turismo sostenibile, partendo dalla definizione di sviluppo sostenibile riportata dal Bruntland Report (1987). Il capitolo inoltre illustra alcuni degli strumenti (command & control, economici, volontari e di supporto) utilizzati per promuovere ed applicare politiche sostenibili nel settore turistico.

Fra gli strumenti volontari, l'elaborazione di indicatori e sistemi di monitoraggio viene indicato nel terzo capitolo come uno dei metodi più efficaci per lo sviluppo di politiche turistiche sostenibili. Tramite la misurazione degli impatti del turismo e il loro monitoraggio costante nel tempo, è infatti possibile individuare gli aspetti su cui occorre intervenire per attutirli e promuovere modelli turistici alternativi. Il capitolo è dedicato all'osservazione delle linee guida per l'elaborazione di sistemi di indicatori efficaci, realizzate dall'UNWTO.

L'ultimo capitolo riporta l'esempio del TOMM (Tourism Optimisation Management Model), un sistema integrato di valutazione e monitoraggio del turismo adottato inizialmente a Kangaroo Island (South Australia) e sviluppato grazie alla collaborazione fra enti governativi, società civile e comunità residente. Il TOMM, elaborato e messo in pratica grazie al coinvolgimento attivo di una grande varietà di attori istituzionali e non, viene indicato come esperimento riuscito di applicazione di sistemi di indicatori per il monitoraggio del turismo a livello di destinazione.

Dall'analisi del TOMM si evince che, al fine di assicurare che l'industria turistica sia sostenibile nel tempo, è necessario un sistema di monitoraggio basato su indicatori chiave che ne misurino la performance economica, ambientale, sociale e che portino alla luce anche le percezioni soggettive di turisti e residenti. Inoltre, il sistema di monitoraggio si è dimostrato essere tanto più efficace quanti più stakeholder sono coinvolti nel suo sviluppo e implementazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. INTRODUZIONE Mai come negli ultimi decenni il settore turistico ha assunto proporzioni tanto elevate, sia in termini di risorse economiche generate che di persone – turisti, residenti e industria - coinvolte. Un fenomeno di tale ampiezza ha portato con sØ cambiamenti importanti per quanto riguarda gli effetti su società, economia ed ambiente delle destinazioni di arrivo. Tali effetti, se dannosi, devono essere monitorati ed attutiti, se si vuole evitare l’impoverimento delle risorse da cui il turismo dipende e farne un’industria sostenibile, in accordo con i principi riportati nel rapporto Our Common Future (1987). Questo studio affronta il tema del turismo sostenibile e delle iniziative che possono essere intraprese per promuoverlo. Le domande di ricerca a cui rispondere nel corso della discussione sono: in che modo un’attività economicamente remunerativa può continuare ad essere tale, senza distruggere le risorse non rinnovabili che vengono utilizzate con finalità economiche? Come può il turismo, settore economico in espansione da anni per un numero crescente di Paesi, essere sostenibile nel lungo periodo, se è esso stesso a contribuire al deterioramento e all’esaurimento delle risorse (per esempio naturali) che attraggono i turisti? La (parziale) risposta a queste domande viene individuata nello sviluppo di sistemi di monitoraggio e valutazione integrati e partecipati, basati su indicatori atti a misurare l’impatto del flusso turistico sulle destinazioni. Il monitoraggio di tale impatto, tramite specifiche misurazioni ad intervalli regolari nel tempo, rende possibile pianificare interventi ed agire sulle cause principali del deterioramento delle risorse. In questo modo possono essere stabiliti dei limiti massimi – o come nel caso del TOMM (Tourism Optimization Management Model), delle situazioni ottimali – entro i quali il flusso turistico può essere mantenuto senza per questo inficiare la possibilità delle generazioni future di godere delle stesse opportunità. Lo studio è organizzato come segue.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
sostenibilità
indicatori
valutazione
monitoraggio
gri
social reporting
misurazione di performance
impatto socio-ambientale
corporate social responisibility

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi