Skip to content

Il margine con la morte. Near-death experiences: prospettive a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Arianna Sacco
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze del Corpo e della Mente
  Relatore: Giovanni Abbate Daga
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 218

L’ineluttabilità della morte è una consapevolezza che attraversa la vita di ogni individuo, ed ogni individuo dovrà confrontarsi prima o poi, con la riflessione sulla propria finitezza. Una riflessione da cui è difficile esentarsi, che è parte costituente della vita stessa fin dal momento in cui nasciamo. I recenti progressi tecnologici e l’evolversi degli studi neuroscientifici, nell’interrogarsi sulla probabile origine delle esperienze pre-morte, hanno potuto più recentemente sottoporre alla ricerca diverse ipotesi relative ai correlati cerebrali implicati.
Sono emersi esiti molto interessanti dalle ricerche in ambito medico e neuroscientifico, che nell’ultimo trentennio, hanno assistito ad una crescita esponenziale di interesse da parte dei ricercatori, giungendo a fornire interpretazioni biologiche quasi per ogni aspetto tipico delle Near-death experiences - NDE.
La natura stessa delle NDE ci impone che ne sia fatto oggetto di studio ed interesse multidisciplinare: medicina, psicologia, filosofia, religione e metafisica sono i principali ambiti in cui si colloca l’attuale riflessione e la ricerca. Nella presente review di letteratura abbiamo cercato di delineare la complessità del panorama di prospettive che interessa la tematica delle esperienze pre-morte: un tema ambiguo, sfuggente, su cui è impossibile pronunciarsi in modo definitivo. Nella prima parte del testo abbiamo descritto a grandi linee la fenomenologia delle NDE, l’approccio metodologico, e le implicazioni che i concetti di coscienza e morte celebrali hanno per la ricerca. La parte principale del presente lavoro si è focalizzato sull’obbiettivo di affrontare le principali ipotesi che sono state formulate sulle esperienze pre-morte, dal punto di vista scientifico, psicologico, metafisico, e religioso. Per concludere, sono state descritte le principali trasformazioni cui vanno incontro coloro che hanno avuto un esperienza pre-morte. La scelta di ripercorrere le principali prospettive interpretative adottate per spiegare le esperienze pre-morte, è motivata dalla necessità di ricostruire una visione complessiva del fenomeno, restituendo così in tutta la sua ampiezza la dignità ontologica ad un tema che è stato per lungo tempo oggetto di sistematico abuso da parte del pregiudizio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’ineluttabilità della morte è una consapevolezza che attraversa la vita di ogni individuo, ed ogni individuo dovrà confrontarsi prima o poi, con la riflessione sulla propria finitezza (Becker, 1973). Una riflessione pregnante, piena di significatività, da cui è difficile esentarsi, che è parte costituente della vita stessa fin dal momento in cui nasciamo. Non sembra esserci mistero più grande in ogni cultura e in ogni manifestazione storica della profonda realtà rappresentata dal trovarsi di fronte ad un evento che incarna la radicale negazione della propria identità. Osservando come la nostra attuale società va strutturandosi, è evidente come essa tenti di allontanare il più possibile la morte dal quotidiano: nascondendo la morte si tenta di esorcizzarne il suo potere di annientamento. La morte rappresenta forse la prima e l’ultima certezza ontologica dell’uomo, l‘innegabile realtà costituente la vita stessa, talmente pervasiva e al tempo stesso inafferrabile, da aver suscitato l’abnorme e trasversale interesse da parte di moltissime discipline in ambito scientifico, religioso, metafisico e filosofico. Se con l’affermazione della morte riteniamo in qualche modo di stare negando negare la vita, affermando la vita partoriamo in un certo senso la morte. In questo che emerge l’ambiguità paradossale del suo statuto ontologico: nel suo non essere, la morte non può fare a meno che manifestarsi essendoci. Questo paradosso diventa ancor più evidente quando ci troviamo di fronte ai fenomeni delle esperienze pre-morte (near-death experiences - NDE). Nella sua antologia dei testi vedici, Panikkar (2001), esprime l’idea che un desiderio di vivere non accompagnato da un pari desiderio della morte, non rappresenti un reale desiderio di vivere, ma sia piuttosto da considerarsi come il prodotto di un‘ immaginazione che tenta a tutti i costi di aggrapparsi ad una vita illusoria.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nde
aldilà
near death experiences
mauro biglino
esperienze pre-morte
salvatore brizzi
metafisica della coscienza
libro tibetano dei morti
neuroscienze e alchimia
paramormale e psicologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi