Skip to content

M&A nel settore TLC: il caso WIND Tre

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Ferrari
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane
  Relatore: Raul Claudio Nacamulli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

Nell’economia mondiale si sente sempre più parlare di fenomeni definiti come Merger & Acquisition o semplicemente M&A. La sigla riferisce al consolidamento di società o attività attraverso vari tipi di transazioni finanziarie. Un M&A può includere diverse transazioni, come fusioni, acquisizioni, consolidamenti, offerte di acquisto, acquisti di beni e acquisizioni di gestione. In tutti i casi, sono coinvolte due società.
Il caso di M&A avvenuto nel mercato delle telecomunicazioni italiano tra Wind e Tre, ha lo scopo di ottenere tutti i vantaggi sopra citati e, non a caso si tratta di una delle più grandi operazioni di M&A realizzate in Italia dal 2007.
Lo scopo di questo elaborato è dunque quello di entrare nel dettaglio delle caratteristiche dei processi di M&A valutandone i possibili esiti sia sul business sia sulle risorse umane coinvolte. Seguirà un’introduzione storica allo sviluppo del settore TLC italiano fino ai giorni nostri. Le due sezioni saranno propedeutiche all’analisi da entrambi i punti di vista del processo di fusione tra Wind e Tre.
Telecomunicazione o in abbreviazione "TLC" definisce l’attività di trasmissione a lunga distanza (tele-) di segnali, parole e immagini tra persone, mediante dispositivi e attraverso un canale fisico di comunicazione.
A partire dalla seconda metà del Novecento, il mercato delle telecomunicazioni ha iniziato a diventare un settore trainante del tessuto socio-economico dei paesi sviluppati grazie a una forte spinta all’innovazione tecnologica e al parallelo progresso della società. Questo periodo, denominato “terza rivoluzione industriale” è un momento storico rapido e sfuggente tanto da non poter ancora essere ben delineato. Al giorno d’oggi, le telecomunicazioni rappresentano un mezzo essenziale per comunicare, lavorare e vivere. Tutti possediamo uno smartphone, nessuna azienda potrebbe mai operare senza disporre di computer collegati a una rete web e ogni ente pubblico si avvale di apparecchiature digitali come pos di pagamento o totem informativi.
La vastità di applicazioni tecnologiche di cui la società dell’informazione dispone, sono in continua evoluzione: basti pensare ad Apple e Samsung, due aziende in costante sfida a chi produce il dispositivo elettronico più venduto. Per un consumatore medio, investire nell’acquisto di uno smartphone, comprende la consapevolezza che, nel giro di poco tempo, sarà sicuramente sorpassato da un modello più avanzato. Nel mercato TLC, l’obsolescenza che in economia definisce la perdita di valore e di efficienza subita da un bene o servizio per effetto della comparsa sul mercato di un sostituto tecnicamente più perfezionato e competitivo è la chiave di volta per gli stakeholder del settore. Lo sviluppo tecnologico infatti permette l'affermazione di prodotti sempre più raffinati che causano un deprezzamento di quelli che non sono più al passo coi tempi e che così cessano di essere competitivi.
Per le aziende del settore, questo alto turn over di prodotti e servizi ha lati positivi e negativi. Un continuo ricambio di tecnologie ad esempio opera una selezione naturale nei confronti di chi non riesce a stare al passo coi tempi. Investire continuamente in ricerca e sviluppo aiuta sì ad acquisire un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti ma, rappresenta una voce importante per i budget aziendali [...].
Il 2016 è stato un anno di profonda trasformazione per la filiera delle TLC. È nata innanzitutto Wind Tre dalla fusione delle due società, diventando il primo operatore mobile per numero di clienti; ha fatto il suo ingresso sul mercato Enel Open Fiber come operatore “wholesale-only” (ora Open Fiber) che nel corso del 2017 si è aggiudicato il primo e il secondo bando gara Infratel per la realizzazione e gestione di reti a banda ultra larga nelle aree bianche; è nata la coalizione del Fixed Wireless Access (CFWA) con l’obiettivo di divenire rappresentanza istituzionale delle istanze di tutta l’industria FWA che sta crescendo velocemente in termini di linee e di ricavi; viene costituita Flash Fiber da una joint venture tra TIM e Fastweb; nell’ambito dei Contact Center in outsourcing ci sono state alcune operazioni di consolidamento, come la fusione di Visiant e Contacta in Covisian e l’integrazione di Infocontact in Abramo e Comdata infine, si sono consolidate alcune operazioni di esternalizzazione da parte delle Telco di società rivolte al mercato delle torri per le comunicazioni (ad esempio, Galata da Wind al Gruppo Cellnex e Inwit scorporata e quotata da parte del Gruppo Telecom).
Dal rapido scenario appena descritto, è evidente che, il settore delle TLC italiano stia vivendo un momento di forte cambiamento e che per comprenderne appieno le dinamiche, sia essenziale entrare nel dettaglio dei processi strategici di business che lo interessano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 1. Processi di Merger and Acquisition I processi di fusione e acquisizione, comunemente definiti in lingua inglese “merger and acqusition” sono un tema ampiamente studiato e argomentato da diversi punti di vista. Il capitolo 1 si pone l’intento di introdurre tale tematica percorrendo la teoria di riferimento in maniera trasversale. Dopo una breve definizione di tali processi, il paragrafo 1.2 è orientato all’esposizione dei benefici e delle motivazioni strategiche che portano un’azienda ad attuare un processo di fusione o acquisizione. Verranno inoltre distinte le diverse tipologie di M&A in: 1. orizzontali 2. verticali 3. estensione di prodotto o di mercato 4. M&A conglomerati Il paragrafo successivo (1.3) esemplificherà le motivazioni e i benefici finanziari, strategici e operativi attraverso aspetti complementari ma altrettanto importanti per la buona riuscita del processo ovvero la motivazione strategica, l’ostilità dell’integrazione, il grado di fusione. A questo punto, si espongono (1.4) le fasi di un processo di acquisizione. La tematica, facilmente trattabile a livello teorico, si complica nel concreto in quanto ogni processo possiede caratteristiche intrinseche. In conclusione, si tratta l’impatto di tali processi sulle aziende coinvolte nell’ottica di analizzare i fattori critici di successo per le fasi di pre e post merger: da un approccio empirico iniziale, si entrerà nel pratico delle fasi individuando i fattori di successi durante la fase di pre e post merger.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi