Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio del sistema Airsar e classificazione di immagini Sar polarimetriche di aree suburbane

La presente tesi sperimentale si occupa di classificazioni non supervisionate di immagini SAR completamente polarimerimetriche. Nella prima parte dell'elaborato si analizza dettagliatamente il sistema AIRSAR, si definiscono gli strumenti matematici necessari all'elaborazione delle immagini SAR e si descrivono i metodi di classificazione attualmente più diffusi. Si applicano poi gli algoritmi presentati a dati reali e si introducono nuove metodologie per raffinare la classificazione. L'elemento innovativo della tesi è l'uso combinato di tecniche differenti usate finora separatamente: in particolare si propone una nuova e più precisa classificazione ottenuta grazie all'utilizzo congiunto dei parametri H/A/alfa (Cloude e Pottier, 1997) e della segmentazione basata sul simulated annealing.
L'articolo intitolato ''A Joint Classification Technique Based on Multivariate Annealing Segmentation and 'H/A/alpha' Decomposition for Fully Polarimetric SAR Images of Suburban Areas'', (Lombardo P., Pellizzeri T.M. e Tomasuolo A.), in cui è descritta proprio questa classificazione, è stato accettato e presentato presso il convegno IGARSS (International Geoscience And Remote Sensing Symposium) - Sydney (Australia) luglio 2001. L'articolo in questione e la sua presentazione sono disponibili su questo sito nella directory "altri documenti pubblicati".

Mostra/Nascondi contenuto.
II Premessa La presente tesi si occupa del sistema AIRSAR e delle immagini radar da esso prodotte. Lo scopo finale di questo lavoro è presentare ed applicare un insieme di algoritmi in grado di fornire una classif icazione automatica delle tipologie di bersaglio (città, fiumi, campi coltivati, montagne ecc.) presenti nelle aree geografiche illuminate dal radar. E' quindi un lavoro sperimentale, che mira ad ottenere risultati tangibili e che anzi ambisce a proporre metodi innovativi e non ancora investigati. Sono tuttavia certo che in una tesi di laurea non sia sufficiente esporre i risultati ottenuti, ma sia necessario fornire un quadro completo della materia che si sta trattando: una delle migliori qualità dell'Ingegneria, a mio avviso, è la capacità di trattare contemporaneamente sia i risvolti teorici e "filosofici" sia gli aspetti puramente pratici e concreti dei problemi che si stanno affrontando. E' proprio con questo spirito che non ci si è limitati a descrivere le immagini e ad illustrarne le classificazioni, ma si è dato ampio spazio alla parte di studio e analisi del sistema AIRSAR, cercando in questa operazione di abbracciare tutte le discipline del Corso di Laurea (come ad esempio la Teoria dell'Informazione, la Sistemistica e l'Elettronica oltre ovviamente al Telerilevamento). Non sono state tralasciate neanche la trattazione fisica e matematica sottostante o la panoramica sugli attuali Teoremi di Decomposizione delle immagini, certi che un quadro generale della materia sia indispensabile in un lavoro di questo genere e soprattutto che possa essere utile a coloro che in futuro affronteranno lo stesso argomento.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandro Tomasuolo Contatta »

Composta da 302 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1310 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.