Skip to content

L'attività fisica come prevenzione primaria dell'ipertensione arteriosa essenziale

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Rocca
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università Telematica San Raffaele Roma
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze Motorie
  Relatore: Elvira Padua
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 175

L'ipertensione essenziale è la patologia più diffusa su tutta la Terra!
Dagli anni '70 a oggi il numero degli ipertesi a livello globale è raddoppiato, arrivando a superare il miliardo di persone nel mondo. In Italia ci sono più di quindici milioni d’ipertesi.
L'ipertensione, presente in proporzioni epidemiche negli adulti delle società industrializzate e non, è associata con un marcato aumento del rischio cardio-metabolico, fattore determinante nelle prime due cause di morte al mondo: cardiopatie ischemiche e malattie cerebrovascolari.
L'adozione di uno stile di vita sano che prevenga o contrasti gli effetti negativi dell'ipertensione arteriosa essenziale non sembra ormai una scelta, ma una necessità per tutti quelli che in età adulta vogliono conservare il benessere, la salute e l'efficienza fisica. Se è vero che tale condizione è caratteristica soprattutto dell'età adulta e dell'età avanzata, è altrettanto vero che l'educazione al movimento, avviata già in età evolutiva, può concorrere a ridurre l'incidenza di tale patologia. Una regolare attività fisica rappresenta un momento fondamentale di prevenzione oltre che di cura, per allontanare e procrastinare patologie fisiche spesso disabilitanti come malattie cardiovascolari, obesità, diabete e ipertensione. Considerato inoltre l'impatto sociale ed economico che le stesse procurano, è fondamentale porre l'accento sul concetto che il movimento può essere considerato a tutti gli effetti, una terapia.
Gli obiettivi principali di questo testo sono: 1) sottolineare l'importanza e la prevalenza della patologia a livello globale; 2) esortare il lettore a uno stile di vita corretto con attività fisica regolare, come prevenzione primaria per i soggetti a rischio e prevenzione secondaria per gli ipertesi; 3) grazie all'analisi delle dinamiche dei valori pressori delle varie discipline sportive, risultanti dalle ricerche scientifiche riconosciute in campo internazionale, essere di supporto allo sportivo o agli operatori di settore delle scienze motorie riguardo alla scelta della tipologia di allenamento da suggerire.
La tesi si divide in tre grandi parti. La prima parte (capitoli 1 e 2) introduce, a livello anatomico e fisiologico, il tema della pressione arteriosa, fino alla trattazione delle caratteristiche principali del “killer silenzioso” nei suoi aspetti eziologici e fisiopatologici, indicatori clinici, rischi specifici e dati statistici. La seconda parte (capitoli 3 e 4) approfondisce il vasto tema della prevenzione primaria alla patologia attraverso un corretto stile di vita e attività fisica regolare soffermandosi in particolare all'analisi delle implicazioni a livello pressorio delle principali discipline sportive praticate. La terza parte (capitolo 5) illustra le linee guida dettate dalla Comunità Scientifica Internazionale in tema di prevenzione secondaria per gli ipertesi con particolare riguardo alla sport-terapia.
Tutte le tipologie di attività non possono essere sicuramente praticate o suggerite per tutti e comunque la riflessione circa l'opportunità di verificare la congruenza di ogni disciplina alle reali esigenze di coloro che da tale pratica ricercano benessere e miglioramento fisico, deve essere il presupposto ineludibile della prima operazione del professionista del movimento.
L'auspicio è che, in caso di rischio conclamato o presenza d’ipertensione, attraverso questo testo, lo sportivo o l'istruttore del fitness possano cogliere i presupposti teorici che supportano e legittimano le ipotesi di allenamento, riuscendo a inserire la forma di movimento più vicina alle motivazioni e reali esigenze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
21 Capitolo 2 LA PATOLOGIA: L’IPERTENSIONE ARTERIOSA ESSENZIALE, IL “KILLER SILENZIOSO” 2.1 Definizione, eziologia e classificazione Per ipertensione arteriosa si definisce una condizione frequente di valori di pressione arteriosa, in soggetti adulti a riposo, sopra valori considerati normali. Il range di normalità (PA ottimale) prevede valori della pressione sistolica fino a 119 mmHg e della pressione diastolica fino a 79 mmHg (Tab 1.1). Si definisce “pre- ipertensione” o “pressione normale-alta” una condizione pressoria con valori fino a 139 mmHg e 89 mmHg. Nei casi di presenza di valori superiori a 139/89 mmHg si ha ipertensione arteriosa di varia gravità (Par. 2.5). Gli organi scientifici che stabiliscono i valori di riferimento sono la WHO “World Health Organization”, l'ISH “International Society of Hypertension”, l’ESH “European Society of Hypertension” e l’ESC “European Society of Cardiology”. In Italia la SIIA Società Italiana dell'Ipertensione Arteriosa è l'Organizzazione principale che ha “...l'obiettivo di diventare un punto di riferimento in campo nazionale ed internazionale in tema d'ipertensione arteriosa” ( www.siia.it/societa/storia/ ). Per una trattazione approfondita si rimanda al Capitolo 5. In base all'eziologia, cioè alle cause della patologia, si distinguono due tipi d’ipertensione arteriosa:  primaria (o essenziale), con frequenza del 90-95%, non dovuta a un’anomalia organica evidente, ma a cause genetiche e ambientali (vita sedentaria, tabagismo, dieta);  secondaria, con frequenza 5-10%, causata da varie patologie (renali, endocrine, neurogene, iatrogene, neoplastiche, etc.) 1 . 1 https://it.wikiversity.org/wiki/Ipertensione_arteriosa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

prevenzione
malattie cardiovascolari
ipertensione
dash
pressione arteriosa
sindrome metabolica
stile di vita
prevenire ipertensione
terapia impertensione
pressione alta

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi