Skip to content

La politica estera statunitense durante le amministrazioni Clinton: analisi teorica e storica

Informazioni tesi

  Autore: Ludovico Banova
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Giulia Caccamo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

Alla luce di quanto analizzato nella tesi, pare senza dubbio complicato dare un giudizio definitivo sulla politica estera statunitense delle amministrazioni Clinton. Essa, infatti, fu fortemente condizionata dai valori idealistici dello stesso presidente e dei suoi stretti collaboratori, che in alcuni casi ebbero difficoltà a relazionarsi con la realtà.
Gli anni '90 del secolo scorso videro un totale mutamento all'interno delle logiche delle relazioni internazionali: il crollo del Muro di Berlino e la successiva capitolazione dell'Unione Sovietica conclusero la Guerra fredda e posero termine alla condizione bipolare che aveva contrapposto per più di quaranta anni il blocco comunista alle nazioni occidentali, portando alla genesi di un sistema unipolare in cui gli Stati Uniti si ergevano davanti al mondo come super - potenza per la loro supremazia in campo economico, militare e commerciale. Esisteva ormai un singolo insieme di regole nelle relazioni internazionali, quelle dettate dagli Stati Uniti, seppur magari non accettate da tutti ma alle quali nessuno aveva la forza necessaria per opporsi. Si avviava tuttavia un processo di ritorno verso una struttura pluralista ma fragile e instabile e che sarebbe stata totalmente differente rispetto a quella precedente che, nonostante il pericolo di un conflitto nucleare, garantiva un ordine globalmente accettato e capace di disciplinare gli eventi limitando inoltre la possibilità che stati minori mettessero in crisi l’equilibrio generale. È in tale scenario complesso e variegato che si inserisce il periodo temporale che viene preso in considerazione in questa tesi: le due presidenze di Bill Clinton, dal 1993 al 2001. Viene analizzata la politica estera americana di questo spazio cronologico da un punto di vista sia teorico sia storico con lo specifico studio delle principali operazioni all'estero, cui sarà prestata particolare attenzione essendo di grande interesse anche per comprendere le tendenze dottrinali generali, seguendo il principio che dall'esperienza empirica si forma quella teorica, e viene fornito un quadro generale dei rapporti che gli Stati Uniti intrattennero col resto del mondo. L'obiettivo della tesi è quello di individuare nella maniera più scientifica possibile, in base all'apporto bibliografico e documentale, quali furono le tendenze delle amministrazioni nell'approccio con le altre nazioni e con le crisi internazionali, avendo Clinton ereditato un mondo dotato di un nuovo assetto, per usare l'espressione formulata dall'ex presidente George H.W. Bush, il quale parlò di New World Order. Inoltre, vengono analizzati specificatamente i principali casi in cui l'US Army intervenne all'estero durante questi otto anni: Somalia, Haiti, Bosnia e Kosovo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 INTRODUZIONE Gli anni '90 del secolo scorso videro un totale mutamento all'interno delle logiche delle relazioni internazionali: il crollo del Muro di Berlino e la successiva capitolazione dell'Unione Sovietica conclusero la Guerra fredda e posero termine alla condizione bipolare che aveva contrapposto per più di quaranta anni il blocco comunista alle nazioni occidentali portando alla genesi di un sistema unipolare in cui gli Stati Uniti si ergevano davanti al mondo come super- potenza. Secondo alcuni autori, primo fra tutti il giornalista britannico Worsthorne, che sulle pagine del Sunday Telegraph nel '91 coniò il termine, gli Stati Uniti potevano addirittura considerati una iper-potenza per la loro supremazia in campo economico, militare e commerciale. Esisteva ormai un singolo insieme di regole nelle relazioni internazionali, quelle dettate dagli Stati Uniti, seppur magari non accettate da tutti ma alle quali nessuno aveva la forza necessaria per opporsi. Si avviava tuttavia un processo di ritorno verso una struttura pluralista ma fragile e instabile e che sarebbe stata totalmente differente rispetto a quella precedente che, nonostante il pericolo di un conflitto nucleare, garantiva un ordine globalmente accettato e capace di disciplinare gli eventi limitando inoltre la possibilità che stati minori mettessero in crisi l’equilibrio generale. Il fenomeno della globalizzazione con tutte le sue variabili e conseguenze si iniziava a espandere vigorosamente in questo periodo anche verso i paesi dell'ex area sovietica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
politica estera
kosovo
somalia
bosnia
bill clinton
madeleine albright
les aspin
anthony lake
warren christopher

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi