Skip to content

Agorà telematica e new-media: le copernicane rivoluzioni legislative. Link con il decentramento tributario e con la trasmissione mediante web delle dichiarazioni fiscali

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Alessio Palumbo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Specializzaz.post Laurea Giurispr.del Vecchio Ordinamento(cd.tradizionale)
  Corso: Corso Specializzaz post Laurea Giurispr.V.O. in Dir.Amm.vo e Sc.dell'Amm.ne
  Relatore: Salvatore Scognamiglio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 147

Analisi del Decreto del Ministero delle Finanze 29 marzo 2000. Determinazione delle modalità tecniche per la trasmissione telematica via Internet delle dichiarazioni e per l'effettuazione, con lo stesso messo, dei pagamenti di tributi, contributi e premi di cui all'art.17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, 241.
Alcune amministrazioni comunali, come quella di Bologna, hanno conferito la possibilità ai genitori di iscrivere i propri figli all’asilo via e-mail e stanno attivando numerosi altri servizi via internet, in particolare alcuni servizi di certificazione.
Presso alcuni Istituti ospedalieri, come il Gaslini di Genova, i pazienti possono prenotare le visite on-line. I medici, dal canto loro, possono autorizzare le richieste degli esami e la somministrazione dei medicinali apponendo la propria “firma digitale” su una e-mail inviata alle farmacie.Persino la società guidata da Corrado Passera (Poste s.p.a.) ha arricchito l’offerta dei propri servizi lanciando il c.d. “francobollo elettronico” via Internet, frutto di un accordo con la Pitney Bowes (società americana leader nel campo delle innovazioni tecnologiche postali). Anche il Ministero delle Finanze (www.finanze.it) ha scelto Internet per migliorare la qualità della vita dei cittadini “internauti”: chiunque disponga di un computer collegato al Web ovvero sia titolare di un conto corrente bancario aperto presso un istituto di credito a tal fine convenzionato con il Ministero di Viale Europa, può chiedere all’Amministrazione finanziaria l’abilitazione ad usufruire del servizio di trasmissione telematica delle dichiarazioni ovvero per l’effettuazione a mezzo Internet dei pagamenti di tributi, contributi e premi di cui all’art.17 del D.Lgs. n°241/1997. Inoltre a garanzia della riservatezza dei contribuenti (legge n°675/1996), l’invio delle dichiarazioni, dei versamenti e delle ricevute avviene mediante un canale protetto di comunicazione (con connessione cifrata), in modo criptato (utilizzando una crittografia mista che usa chiavi simmetriche ed asimmetriche) ed assegnando ad ogni utente un PIN (codice personale) ed una Password (parola d’accesso), utilizzabile installando un “Secure Socket Layer” (protocollo di sicurezza avanzata:”S.S.L.”).
In particolare il Decreto in commento pone in essere una serie di modifiche al Decreto Dirigenziale 31 Luglio 1998, così come già modificato ed integrato dal Decreto Dirigenziale 24 Dicembre 1999. Esso attiene alle modalità tecniche di trasmissione via Internet delle dichiarazioni ed in generale di tutti i dati riguardanti i contratti di locazione e di affitto, sottoposti a registrazione. Innanzitutto il titolo originario del Decreto del 1998 (“Modalità tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni”), già modificato dal Decreto del 1999 (“Modalità tecniche di trasmissione telematica dei dati concernenti i contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione”), è nuovamente modificato in : “Modalità tecniche di trasmissione telematica dei dati concernenti i contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione nonché di esecuzione telematica dei pagamenti”.
L’art.1 del Decreto modifica la lettera f) dell’art.1 del Decreto del 1998 (introdotta dal decreto del 1999), prevedendo che per utenti del servizio telematico devono essere intesi i soggetti individuati nell’art.2 del Decreto del 1998, i quali pongono in essere la trasmissione telematica delle dichiarazioni, ovvero coloro che, identificati dall’art.14 del Decreto del 1999, richiedono la registrazione telematica.Il Decreto del 29 Marzo 2000 pone, poi, ulteriori precisazioni esplicative.
Esso chiarisce che per servizio telematico Internet, deve essere inteso il sistema informatico che consente all’Amministrazione finanziaria la ricezione tramite Web delle dichiarazioni, dei versamenti nonché la consegna delle ricevute da parte dell’Amministrazione finanziaria medesima. Il Decreto precisa che la citata dichiarazione via Internet non è altro che la rappresentazione su pagine Web delle stesse dichiarazioni trasmesse dai contribuenti attraverso la rete informatica e che per versamento telematico via Internet deve intendersi il versamento di tributi, premi e contributi effettuati dai contribuenti titolari di partita IVA i quali eseguono versamenti c.d. unitari delle imposte, dei contributi dovuti all’I.N.P.S. e delle altre somme a favore dello Stato, delle Regioni e degli enti previdenziali con possibile compensazione dei crediti nei confronti degli stessi soggetti risultanti dalle dichiarazioni (art.17 del D.Lgs. 9 Luglio 1997, n°241).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Alcune amministrazioni comunali, come quella di Bologna, hanno conferito la possibilità ai genitori di iscrivere i propri figli all’asilo via e-mail e stanno attivando numerosi altri servizi via internet, in particolare alcuni servizi di certificazione. Presso alcuni Istituti ospedalieri, come il Gaslini di Genova, i pazienti possono prenotare le visite on-line.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto tributario
liquidazione delle imposte
trasmissione telematica delle dichiarazioni
internet
decentramento tributario
dichiarazioni fiscali
new media
legge n. 62/2001
disciplina dell'editoria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi