Skip to content

Il soggetto transizionale di G. Benedetti nella terapia non verbale delle psicosi e i suoi collegamenti con il pensiero freudiano

Informazioni tesi

  Autore: Linda Murro
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche
  Corso: Psicologia
  Relatore: Maurizio Peciccia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

L'elaborato qui presente ha avuto come scopo una ricerca bibliografica relativa al vissuto dell'assenza di limiti corporei nella patologia delle psicosi, in particolar modo nella schizofrenia, analizzando inoltre i correlati neurofisiologici di tale sintomo, in particolare a livello dei neuroni specchio, di cui ricercatori di spicco come V. Gallese ritengono vi sia una disfunzione.
La tesi prende avvio dalle teorizzazioni di Freud riguardo l'istanza psichica dell'Io come punto di partenza per un'analisi del lavoro dello psicoanalista francese Didier Anzieu, l' "Io-pelle", termine con cui egli ha indicato la rappresentazione a livello psichico dei limiti corporei (di cui, appunto, gli psicotici sono privi). Da qui ci si sofferma sulla genesi di tale istanza e sulle declinazioni patologiche di essa che si hanno in relazione a carenze relative alle prime relazioni tra la madre e il bambino. Successivamente, dopo un breve accenno sulla natura e le caratteristiche più salienti della schizofrenia, si sviluppa ampiamente il topic principale: la perdita dei confini dell'Io e le modalità per fornire a questi pazienti una nuova, più solida e sana identità. Questo sembra possibile grazie a terapie non verbali in cui sembra emergere più che in altre il "soggetto transizionale" (G. Benedetti) o "terzo analitico intersoggettivo"), entità formata da parti psichiche del paziente e parti psichiche del terapeuta all'interno della relazione analitica. Tale terzo soggetto risulta essere il vero motore della terapia ed è esso che permette una restituzione del senso di sè alla persona psicotica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 1 . 2 C o n c e t t o - t e o r i a d i I o - p e l l e Se a i te mpi de lla na sc ita e de i primi sviluppi de lla psic oa na lisi le ma la ttie pre va le nte me nte inc ontra te da Fre ud e da i primi psic oa na listi e ra no fonda me nta lme nte di na tura ne vrotic a (ne vrosi iste ric he , ne vrosi osse ssive , ne vrosi fobic he ), suc c e ssiva me nte c i si è trova ti se mpre più a dove r a ffronta re pa z ie nti c on disturbo borde rline di pe rsona lità , ma soc histi o a ffe tti da psic osi c he , tra l’a ltro, soffrono di una ma nc a nz a di c onfini de l proprio e sse re . Didie r Anz ie u (1985) a sc rive a lla soc ie tà post-mode rna una pa rte di re sponsa bilità , in qua nto c oltiva a mbiz ioni smisura te pe r l’individuo in ogni c onte sto di vita (di c oppia , fa milia re , ne lle istituz ioni soc ia li), e c he inc ora ggia un’a boliz ione de l limite a ttra ve rso l’uso di droghe a rtific ia li, c himic he e di a ltro ge ne re , fa vore ndo quindi l’imma turità e susc ita ndo una prolife ra z ione di disturbi psic hic i de l limite . Da qui il suo inte re sse ne ll’a na liz z a re c ome si struttura no que ste de limita z ioni, la c osidde tta “ pe lle psic hic a ” , il pe rc hé de lla loro a sse nz a , fra mme nta z ione o, in a ltri c a si, un e c c e ssivo ispe ssime nto di que sti c onfini, e ne l c e rc a re i giusti a pproc c i te ra pe utic i pe r a iuta re ta li pa z ie nti a ric ostruire i c onfini de lla loro pe rsona lità , offrire loro un’imma gine di sé unita ria , c ontinua e se pa ra ta da l mondo e ste rno, ma nte ne ndo c on e sso un ra pporto be n struttura to. Gli psic ologi ha nno disc usso e d e splora to va ri a spe tti de i c onfini, tra c ui que lli de lla pe rc e z ione , i c onfini re la tivi a pe nsie ri e se ntime nti, o tra sta ti di c onsa pe vole z z a e c osc ie nz a , c onfini sonno-ve glia , c onfini c orpore i e inte rpe rsona li (Ha rtma nn, Ha rrison, & Z borowski, 2001). Un c onfine , a nz itutto, ra ppre se nta la possibilità di distingue re un sé da un non-sé . L ’orga niz z a z ione di c onfini risulta indispe nsa bile pe r c onse ntire proc e ssi sia di sta biliz z a z ione c he di tra sforma z ione de ll’ide ntità , ga ra nte ndone c ontinuità a ttra ve rso il ma nte nime nto de lla diffe re nz ia z ione c on l’a ltro, pur ma nte ne ndo la possibilità di un c onfronto c he pe rme tta lo sviluppo e l’inte gra z ione di a spe tti nuovi. Il c onfine tra c c ia un profilo di tra nsiz ione c he c onse nte un e quilibrio dina mic o e osc illa nte : in c a si e stre mi ve rso la rigidità e in a ltri ve rso la dissoluz ione . L a le tte ra tura psic oa na litic a ha c olto l’importa nz a de lla pe lle , fa c e ndone ogge tto di ric e rc a e d osse rva z ione c linic a , pone ndo in luc e le implic a z ioni c he e ssa gioc a ne llo sviluppo c orpore o e psic hic o de l ba mbino e ne lla c a pa c ità , da a dulto, di sta bilire re la z ioni inte rpe rsona li in un c onte sto simbolic o-c ultura le (Ma rtino, De L uc a Pic ione , & Fre da , 2016). L a pe lle è a nz itutto l’orga no di se nso c he a vvolge la tota lità de lla supe rfic ie c orpore a , ric opre ndo una funz ione di c onfine e me dia tore tra la re a ltà e ste rna e la re a ltà inte rna .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicologia
psicoanalisi
psicologia dinamica
freud
psicosi
schizofrenia
io-pelle
didier anzieu
terzo analitico intersoggettivo
soggetto transizionale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi