Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cooperazione Acp-Ce nel quadro dell'accordo di Cotonou

Breve panoramica sulla cooperazione europea allo sviluppo, con approfondimento delle relazioni con i paesi ACP. Il lavoro descrive le maggiori novità introdotte dall'accordo di Cotonou, ponendone in evidenza pregi e difetti, con particolare attenzione alle prospettive di applicazione future anche in relazione al generale andamento dell'economia mondiale.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La cooperazione allo sviluppo europea, oggi estremamente articolata, è storicamente caratterizzata dalle relazioni tra la Comunità europea e le sue ex colonie, riunitesi nel gruppo dei paesi ACP. L’evoluzione di questo rapporto mostra un costante adattamento ai mutamenti del contesto internazionale; l’accordo di Cotonou è lo stadio più evoluto di questa relazione, esso è contemporaneamente il frutto di analisi e valutazioni sull’efficacia delle precedenti convenzioni e lo strumento necessario ad inserire progressivamente i paesi ACP in un contesto economico mondiale dal quale rimarrebbero inesorabilmente esclusi. Il primo capitolo di questo lavoro descrive i caratteri fondamentali della politica di sviluppo della Comunità europea permettendo nel medesimo tempo di contestualizzarne l’aspetto relativo ai paesi ACP. Questo gruppo di paesi non è infatti l’unico beneficiario dell’aiuto europeo ed i legami che la Comunità mantiene con altre regioni in via di sviluppo sono strettamente collegati a quelli che mantiene con esso. Attraverso una rapida scorsa alle più salienti peculiarità delle convenzioni precedenti l’accordo di Cotonou, si giunge all’analisi un po’ più approfondita di quelle relative alla convenzione di Lomé IV. Sono infatti diverse le connessioni tra la quarta convenzione di Lomé, senza scordare la sua revisione, e l’accordo in questione. Una parte di questo primo capitolo, partendo dalla constatazione del calo dell’interesse generale

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Rotelli Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3128 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.