Skip to content

Regolamentazione ed efficienza delle Unità Sanitarie Locali lombarde

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Morosini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1994-95
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Gianandrea Goisis
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 214

Obiettivo di questo lavoro è analizzare e valutare alcuni aspetti fondamentali del sistema sanitario italiano, in particolare, la regolamentazione e l'efficienza delle USL. L' oggetto della ricerca è quindi uno dei temi centrali dell'economia sanitaria.
Il primo capitolo è dedicato agli aspetti organizzativi e strutturali del sistema sanitario italiano; esso si propone di delineare brevemente l'evoluzione storica dei servizi socio-assistenziali del Paese soffermandosi, in modo particolare, sui caratteri fondamentali del Servizio Sanitario Nazionale (istituito con legge 23 dicembre 1978 n. 833) ed evidenziandone le carenze e gli errori di impostazione che, a lungo andare, ne hanno causato la crisi ed il rinnovamento.
Il secondo capitolo, di stampo prettamente economico, si propone di evidenziare e spiegare la struttura e le condizioni di equilibrio dei mercati sanitari, occupandosi, in primo luogo, degli elementi e dei temi centrali relativi alla struttura dei sistemi sanitari, quali la concorrenza, il rapporto pubblico-privato, le assicurazioni sanitarie e le forme di regolazione dell'equilibrio di mercato. Grande spazio viene poi riservato ai cardini attorno a cui ruota ogni sistema economico: domanda ed offerta. Relativamente a quest'ultima vengono illustrate le caratteristiche fondamentali, in particolare, gli aspetti relativi alle funzioni di produzione e di costo dei servizi sanitari, oltre che al sistema di rimborso Diagnosis Related Groups (D.R.G.) delle prestazioni sanitarie e degli interventi ospedalieri. In entrambe le sezioni (domanda ed offerta), infine, ci si occupa del settore farmaceutico, studiandone i caratteri centrali, considerato il peso e l' incidenza che tale settore è andato assumendo, nel corso degli anni, sulla spesa sanitaria.
L' analisi di quest'ultima costituisce il tema centrale del terzo capitolo, che dopo aver illustrato il sistema di finanziamento e l' allocazione delle risorse all' interno del Servizio Sanitario Nazionale, valuta l'andamento della spesa sanitaria totale e delle sue componenti principali in Italia, nel periodo 1984 - 1992. Dopo aver individuato le principali cause di incremento della spesa sanitaria in fattori quali: il progressivo invecchiamento della popolazione assistibile, l'aumento del reddito disponibile e del numero dei medici, oltre che il progresso tecnologico, si propongono alcune possibili forme di controllo, in parte già operanti ed in parte ancora in fase di studio. La seconda parte del terzo capitolo affronta, in modo approfondito, l' analisi della spesa farmaceutica italiana e i problemi fondamentali ad essa collegati: dalla determinazione del prezzo dei farmaci, al Prontuario Terapeutico, ora sostituito da una Lista di specialità medicinali articolata in quattro gruppi; dal fenomeno dei ticket, a quello con esso strettamente collegato delle esenzioni, tutti argomenti di estrema e rinnovata attualità.
Il quarto capitolo costituisce una valutazione empirica ed un' analisi della situazione delle nove Unità Sanitarie Locali della provincia di Bergamo, prese come campione, per applicare alla realtà gli assunti dei capitoli precedenti e verificare, nei limiti del possibile, la loro validità esplicativa. Per raggiungere tale obiettivo si sono analizzati i dati relativi alla spesa sanitaria ed ai rapporti di produttività e costosità relativi al periodo 1984 - 1992.
Il quinto ed ultimo capitolo si occupa, innanzitutto, di un aspetto dell'economia sanitaria per lungo tempo trascurato e solo di recente fatto oggetto di particolare attenzione dagli studiosi di economia sanitaria, quello della valutazione economica e della qualità dell'assistenza sanitaria. In primo luogo, si individuano le ragioni che giustificano una valutazione di tipo economico e qualitativo dei servizi sanitari, secondariamente si cerca di fornire le definizioni di alcuni concetti centrali quali efficienza, efficacia e qualità; concetti ed aspetti tra loro strettamente correlati e destinati ad assumere un rilievo sempre maggiore nelle decisioni relative al sistema sanitario.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREFAZIONE Obiettivo di questo lavoro è analizzare e valutare alcuni aspetti fondamentali del sistema sanitario italiano, in particolare, la regolamentazione e l' efficienza delle Unità Sanitarie Locali. L' oggetto della ricerca è quindi uno dei temi centrali dell' economia sanitaria, disciplina decisamente giovane se si considera che i primi studi riportati in letteratura risalgono alla metà degli anni cinquanta; essa può essere considerata una branca specializzata della scienza economica che, però, è andata costituendo nel tempo un corpo metodologico proprio, assumendo un carattere relativamente indipendente dal resto delle discipline economiche a causa delle peculiarità del settore oggetto di studio. Tali peculiarità, per il cui approfondimento si rinvia ai primi due capitoli del presente lavoro, sono sostanzialmente di due generi: in primo luogo le attività sanitarie, per ovvie ragioni di carattere sociale, sono, quasi ovunque, in larga misura sottratte al mercato; ma è il secondo genere di peculiarità che conferisce all' economia sanitaria il carattere di disciplina a sè e cioè il comportamento degli agenti del settore che, come vedremo, differisce da quello proprio degli agenti economici, spesso in maniera pronunciata. Il primo capitolo è dedicato agli aspetti organizzativi e strutturali del sistema sanitario italiano; esso si propone di delineare brevemente l' evoluzione storica dei servizi socio-assistenziali del Paese soffermandosi, in modo particolare, sui caratteri fondamentali del Servizio Sanitario Nazionale (istituito con legge 23 dicembre 1978 n. 833) ed evidenziandone le carenze e gli errori di impostazione che, a lungo andare, ne hanno causato la crisi ed il rinnovamento. Dopo un breve accenno alla fase transitoria (legge 4 aprile 1991 n. 111), l' analisi prosegue prendendo in considerazione i recenti provvedimenti legislativi (legge delega 23 ottobre 1992 n. 421, decreto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi