Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La famiglia e lo stato: il Patriarcha di Robert Filmer

Analisi del testo "Il Patriarcha" del pensatore inglese del XVII secolo, Rober Filmer, in particolare per il tema dell'origine e della natura del potere politico. Ampio confronto con le tesi del gesuita Francisco Suarez - Tractatus de legibus - e del pensatore francese Jean Bodin - I sei libri della repubblica. Un'analisi che cerca di capire le radici del pensiero politico moderno, prendendo spunto dalla "vituperata" tesi patriarcale di Robert Filmer, che per inciso è il punto di polemica di partenza dei "Due trattati sul governo" di John Locke (ad anni di distanza dalla morte dello stesso Filmer). Nucleo della tesi il rapporto di analogia che Filmer pone tra la famiglia (ed il ruolo del patriarca) e lo stato (la monarchia), per contrastare le teorie della sovranità popolare e della rappresentanza politica.

Mostra/Nascondi contenuto.
I. PARTE: FILMER I. IL POTERE PATRIARCALE I. 1 PREMESSA Per comprendere quale sia la direzione del processo concettuale di Filmer, che precede le sue idee politiche nel Patriarcha e nei suoi principali scritti politici, occorre individuare quali caratteristiche attribuisce ai due poteri messi in gioco nella filosofia patriarcalistica. È possibile chiedersi se Filmer sia influenzato, nella descrizione del potere genitoriale, dalla propria idea sulla sovranità politica, oppure se sia la sua visione del potere del capofamiglia ad influenzare il suo modo di concepire la natura dell'autorità politica; od ancora, se si è di fronte a due momenti distinti in cui uno è la causa e l'altro l'effetto, oppure se i due momenti siano inseparabili nel pensiero di Filmer, formandosi in modo simultaneo, quasi come se fossero bisognosi l'uno dell'altro. Riuscire a cogliere se uno dei due momenti sia più preponderante dell'altro (se uno preceda nell'ordine logico l'altro), risulta essenziale per verificare la peculiarità del pensiero politico di Filmer. Infatti in questo modo si possono determinare i caratteri del patriarcalismo che Filmer intende proporre. Se prevalesse, nell'ordine concettuale filmeriano, il carattere della sovranità, rispetto a quello della paternità, si avrebbe un

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Guido Gentili Contatta »

Composta da 339 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3478 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.