Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Ebrei in Italia - Alcuni studi di ''Italia Judaica''

A partire dal 1984 viene pubblicata annualmente in Italia la rivista Italia Judaica, alla quale collaborano studiosi italiani e israeliani, frequentemente di origine italiana, ma anche storici stranieri interessati alle vicende degli ebrei italiani.
La rivista omonima nasce con l'intento di fare una panoramica generale ma anche specifica delle comunità ebraiche italiane, riuscendo a tracciare un quadro completo di quella frastagliata situazione che si era andata creando nell'Italia pre e post-rivoluzionaria.
I temi trattati hanno un solido punto d'appoggio nel materiale archivistico, spesso citato dagli autori e reperito con difficoltà. Si può notare l'impostazione di questa raccolta di riviste che, dalla descrizione di un avvenimento che tocca un singolo appartenente alla comunità analizzata, arriva successivamente e in modo consequenziale all'esposizione documentata di quale fosse la realtà politica, sociale, economica, religiosa di tutti gli abitanti del ghetto.
Il volume III di Italia Judaica si sviluppa in 14 articoli, ciascuno riguardante un tema specifico che può essere d'aiuto in questo intricato panorama pre-rivoluzionario; in particolare, tre di questi articoli focalizzano l'attenzione su tre importantissime comunità come Venezia, Roma e il Piemonte del '700, citando esperienze di singoli individui che segnano l'apertura o l'irrigidimento di una determinata situazione, comunque il mutare dei tempi. I restanti 11 articoli ci guidano nella scoperta di tematiche più generiche, come l'origine ebraica di molti cognomi italiani o l'analisi di documenti reperiti in archivi dello Stato pontificio, dell'Università israelitica di Reggio Emilia, di Livorno e della Sardegna; vengono inoltre tratteggiate le figure di alcuni personaggi legati al mondo religioso ebraico, come Salomone Fiorentino, Salomone de' Rossi e Paul-Luis-Bernard Drach.
La mia analisi prende inizio dai tre articoli riguardanti le comunità di Roma, Venezia e del Piemonte, di Marino Berengo, Renata Segre e Mario Rosa; grazie al supporto di altri testi arrivo a tracciare una panoramica complessiva di ciò che accadeva in Italia nel periodo pre e post rivoluzionario, terminando con due articoli tratti dal IV volume di Italia judaica, di carattere storico-descrittivo, scritti da Carlo Ghisalberti e Francesca Sofia.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pag.1 Chiara Milani 1) Introduzione A partire dal 1984 viene pubblicata annualmente in Italia la rivista Italia Judaica, alla quale collaborano studiosi italiani e israeliani, frequentemente di origine italiana, ma anche storici stranieri interessati alle vicende degli ebrei italiani. La rivista omonima nasce con l'intento di fare una panoramica generale ma anche specifica delle comunità ebraiche italiane, riuscendo a tracciare un quadro completo di quella frastagliata situazione che si era andata creando nell'Italia pre e post-rivoluzionaria. I temi trattati hanno un solido punto d'appoggio nel materiale archivistico, spesso citato dagli autori e reperito con difficoltà. Si può notare l'impostazione di questa raccolta di riviste che, dalla descrizione di un avvenimento che tocca un singolo appartenente alla comunità analizzata, arriva successivamente e in modo consequenziale all'esposizione documentata di quale fosse la realtà politica, sociale, economica, religiosa di tutti gli abitanti del ghetto. Il volume III di Italia Judaica si sviluppa in 14 articoli, ciascuno riguardante un tema specifico che può essere d'aiuto in questo intricato panorama pre- rivoluzionario; in particolare, tre di questi articoli focalizzano l'attenzione su tre importantissime comunità come Venezia, Roma e il Piemonte del '700, citando esperienze di singoli individui che segnano l'apertura o l'irrigidimento di una determinata situazione, comunque il mutare dei tempi. I restanti 11 articoli ci guidano nella scoperta di tematiche più generiche, come l'origine ebraica di molti cognomi italiani o l'analisi di documenti reperiti in archivi dello Stato pontificio, dell'Università israelitica di Reggio Emilia, di Livorno e della Sardegna; vengono inoltre tratteggiate le figure di alcuni personaggi legati al mondo religioso ebraico, come Salomone Fiorentino, Salomone de' Rossi e Paul-Luis-Bernard Drach. La mia analisi prende inizio dai tre articoli riguardanti le comunità di Roma, Venezia e del Piemonte, di Marino Berengo, Renata Segre e Mario Rosa; grazie al supporto di altri testi arrivo a tracciare una panoramica complessiva di ciò che accadeva in Italia nel periodo pre e post rivoluzionario, terminando con due articoli tratti dal IV volume di Italia judaica, di carattere storico-descrittivo, scritti da Carlo Ghisalberti e Francesca Sofia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Chiara Milani Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4228 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.