Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il terrorismo aereo del Medio Oriente

Il complesso argomento del terrorismo aereo del Medio Oriente viene qui introdotto analizzando la varietà di spiegazioni proposte per tentare di dare un significato al termine 'terrorismo' e ai numerosi fraintendimenti a cui queste hanno portato; dimostrando poi come, ciò nonostante, le motivazioni del terrorismo siano state comprese con chiarezza. Un'analisi storica, sociologica e psicologica basata su fatti e prove, idee avanzate da studiosi, nonchè considerazioni personali dell'autore, sono alla base dello sviluppo di questo studio che non manca di prendere in considerazione molteplici punti di vista e di analizzare la questione da diverse prospettive.
Il terrorismo aereo del Medio Oriente ha avuto un ruolo significativo nell'ambito del terrorismo in generale, e i dati ci mostrano che dall'inizio del 1968 il terrorismo aereo ha seguito un andamento suddivisibile in quattro periodi differenti (boom iniziale fino al 1974, l'allentamento degli anni compresi fra il 1975 e il 1982, la formidabile ripresa degli anni ottanta e il declino drastico degli anni novanta).
I gruppi di fedayin palestinesi, i gruppi islamici e gli stati-sponsor si sono serviti del terrorismo, e quindi anche del terrorismo aereo, quale reazione alla Questione Palestinese, la Rivoluzione Islamica e molteplici altri problemi collegati a queste ultime. Tuttavia, Settembre Nero, l'invasione del Libano del 1982 e altri episodi, dimostrano che le conseguenze del terrorismo aereo furono generalmente negative, fatto salvo per qualche beneficio marginale. Gli stati-sponsor inoltre, ricorsero al terrorismo quale tecnica di guerra più sicura ed economica di quella tradizionale.
Mentre le autorità e i governi erano da un lato troppo impegnati nel cercare di individuare il sistema per combattere il terrorismo e sviluppare sistemi di sicurezza aeroportuale, forse dall'altro c'era una mancanza di volontà di rendersi conto che per trovare la soluzione al terrorismo aereo era necessario identificare le cause alla radice del problema, e non sviluppare misure di sicurezza più restrittive. Infatti l'importanza crescente dell'OLP e il Processo di Pace degli anni novanta, portarono a una situazione di maggior stabilità, che risultò nella contrazione di attacchi di terrorismo aereo.

(Nel documento sono inoltre presenti numerose immagini e tabelle.)

Mostra/Nascondi contenuto.
ABSTRACT La varietà di spiegazioni proposte per tentare di dare un significato al terrorismo hanno contribuito a numerosi fraintendimenti. Ciò nonostante, le motivazioni del terrorismo sono state comprese con chiarezza. Il terrorismo aereo del Medio Oriente ha avuto un ruolo significativo nell’ambito del terrorismo in generale, e i dati ci mostrano che dall’inizio del 1968 il terrorismo aereo ha seguito un andamento suddivisibile in quattro periodi differenti (boom iniziale fino al 1974, l’allentamento degli anni compresi fra il 1975 e il 1982, la formidabile ripresa degli anni ottanta e il declino drastico degli anni novanta). I gruppi di fedayin palestinesi, i gruppi islamici e gli stati-sponsor si sono serviti del terrorismo, e quindi anche del terrorismo aereo, quale reazione alla Questione Palestinese, la Rivoluzione Islamica e molteplici altri problemi collegati a queste ultime. Tuttavia, Settembre Nero, l’invasione del Libano del 1982 e altri episodi, dimostrano che le conseguenze del terrorismo aereo furono generalmente negative, fatto salvo per qualche beneficio marginale. Gli stati- sponsor inoltre, ricorsero al terrorismo quale tecnica di guerra più sicura ed economica di quella tradizionale. Mentre le autorità e i governi erano da un lato troppo impegnati nel cercare di individuare il sistema per combattere il terrorismo e sviluppare sistemi di sicurezza aeroportuale, forse dall’altro c’era una mancanza di volontà di rendersi conto che per trovare la soluzione al terrorismo aereo era necessario identificare le cause alla radice del problema, e non sviluppare misure di sicurezza più restrittive. Infatti l’importanza crescente dell’OLP e il Processo di Pace degli anni novanta, portarono a una situazione di maggior stabilità, che risultò nella contrazione di attacchi di terrorismo aereo.

Tesi di Laurea

Facoltà: Faculty of Social Scienses

Autore: Emmanuel Hugo Richard Keates Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4302 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.