Skip to content

Il contratto collettivo aziendale

Informazioni tesi

  Autore: Simona De Falco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Paola Bozzao
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 197

La tesi si apre con un capitolo dedicato alla descrizione dell'evoluzione del sistema contrattuale, dal dopoguerra fino agli attuali assetti delineati nel Protocollo del luglio 1993. Ho sviluppato la trattazione ripercorrendo le diverse fasi di centralizzazione e decentramento del sistema, cercando di dare rilievo al ruolo svolto di volta in volta dal contratto aziendale. Paragrafi a parte sono riservati alla descrizione della natura, della struttura e delle funzioni dei soggetti negoziali al livello aziendale (dalle commissioni interne, ai consigli di fabbrica, fino alle attuali rappresentanze sindacali unitarie).
Ho ritenuto opportuno delineare brevemente questo percorso storico per meglio comprendere da quale tradizione derivino le regole formali su cui si basa l'attuale organizzazione delle relazioni industriali nel nostro Paese. Inoltre in tale itinerario si è potuto evidenziare il momento dell'acquisizione al livello aziendale delle peculiari funzioni difensive e gestionali del contratto collettivo, in connessione con la crisi economica e con la necessità di gestire i processi di ristrutturazione e riorganizzazione nelle imprese.
Dopo una breve premessa riguardante gli accordi sul costo del lavoro, la riforma del sistema contrattuale e della struttura delle retribuzioni, stipulati nei primi anni '90, ampio spazio è dedicato alla descrizione dei contenuti dell'Accordo triangolare del 23 luglio 1993 e dell'Accordo interconfederale del 20 dicembre dello stesso anno sull'istituzione delle Rsu nel settore privato. In quest'analisi ho cercato di mettere in evidenza il legame che si viene a determinare fra struttura della contrattazione collettiva e struttura della rappresentanza.
Giunte alla firma del Protocollo del 1993 le parti sociali e il Governo hanno inteso dare vita ad un sistema in cui le procedure negoziali ed i contenuti contrattuali, organizzati secondo i princìpi di specializzazione e competenza, devono assumere un andamento coerente con gli obiettivi macroeconomici concordemente fissati. Per quanto riguarda i soggetti cui è stato affidato il ruolo di agenti contrattuali al livello aziendale, abbiamo concentrato l'attenzione sui profili problematici relativi alla composizione e al funzionamento della Rsu. Ci si riferisce alla c.d. quota riservata ai sindacati firmatari il Ccnl, che altera il procedimento elettivo dell'organismo e che non potrebbe essere pacificamente accolta in una legge; ai problemi interpretativi sulla clausola che prevede la legittimazione negoziale condivisa con le organizzazioni territoriali dei sindacati firmatari il Ccnl e ai dubbi sulla tenuta della c.d. clausola di salvaguardia. Un paragrafo a parte ha riguardato il rapporto fra la disciplina protocollare sulle Rsu, e la norma dello Statuto dei lavoratori che permette pur sempre la formazione di rappresentanze sindacali aziendali, titolari dei diritti sindacali ex Titolo III, che potrebbero porsi potenzialmente in contrasto con il sistema contrattuale gerarchicamente ordinato delineato nel Protocollo. Come rilevato da ampia parte della dottrina, si tratta di due fonti, quella protocollare e quella legale, ispirate a logiche differenti e che permettono la costituzione di rappresentanze in azienda secondo criteri parzialmente diversi.
L'analisi svolta ha dato modo sia di mettere in evidenza le difficoltà che il legislatore si troverebbe ad affrontare nel predisporre una disciplina legale relativa all'agente negoziale unico al livello aziendale, nonchè di riflettere sui limiti che le clausole pattuite in sede collettiva, dotate di efficacia obbligatoria fra le sole parti stipulanti, scontano nell'ordinamento statuale, sulla loro non esigibilità giuridica insomma. L'esame di questi profili nel primo capitolo costituisce premessa per ulteriori approfondimenti nella terza ed ultima parte del lavoro dove, nell'ambito della trattazione sui problemi giuridici del contratto aziendale, ho esaminato la questione dell'efficacia del contratto stipulato dalla Rsu.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO I L�EVOLUZIONE DELLA CONTRATTAZIONE AZIENDALE E DEI SOGGETTI NEGOZIALI

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ccnl
contratto collettivo
relazioni industriali
retribuzione variabile
rsa
rsu
sindacati
diritto del lavoro
contratti di lavoro
rappresentanza sindacale
sindacati confederali
contratto collettivo aziendale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi