Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione della qualità di oli extravergini di oliva, ottenuti con diverse tecniche di estrazione, in relazione al contenuto di sotanze a struttura fenolica

I composti fenolici, comunemente chiamati "polifenoli", sono presenti, in misura rilevante, in vari alimenti, tra cui l'olio extravergine di oliva; ad esso possono impartire caratteristiche sensoriali e nutrizionali di grande rilievo, oltre ad essere determinanti per la sua conservazione. In considerazione del ruolo importante di tali componenti, in questo lavoro di tesi è stato esaminata l'evoluzione che queste sostanze subiscono durante la maturazione delle olive e l'incidenza che talune tecniche di oleificazione esercitano sull'arricchimento, o sull'impoverimento dell'olio in polifenoli. Nella prima fase di questo lavoro è stata individuata la tecnica più efficiente per l'estrazione dei composti minori polari dall'olio extravergine di oliva. Nella seconda parte è stata valutata analiticamente la qualità degli oli extravergini di oliva, ottenuti con diverse tecnologie estrattive.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1 SCOPO DELLA TESI I composti fenolici, comunemente chiamati �polifenoli�, sono presenti, in misura rilevante, in vari alimenti, tra cui l�olio vergine di oliva; ad esso possono impartire caratteristiche sensoriali e nutrizionali di grande rilievo, oltre ad essere determinanti per la sua conservazione. In considerazione del ruolo importante di tali componenti, in questo lavoro di tesi ci si propone di esaminare l�evoluzione che queste sostanze subiscono durante la maturazione delle olive e l�incidenza che talune tecniche di oleificazione esercitano sull�arricchimento, o sull�impoverimento dell�olio in polifenoli. In primo luogo, si individuer� il metodo pi� adatto per l�estrazione della frazione di interesse, contenente i componenti minori polari a struttura fenolica e polifenolica dagli oli vergini di oliva, partendo dal confronto tra le metodiche pi� utilizzate, presenti in letteratura. Successivamente, il contenuto di sostanze fenoliche e polifenoliche sar� determinato su di una serie di campioni di oli extravergini di oliva DOP Aprutino Pescarese, prelevati, con un campionamento mirato, durante la campagna olearia 2001-2002. Si effettueranno sia le determinazioni spettrofotometriche dei polifenoli totali e degli o-difenoli, che la quantificazione di idrossitirosolo e tirosolo, mediante cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC) con rivelazione nell�ultravioletto-visibile (DAD) e spettrometrica di massa (MSD). Inoltre, per acquisire un quadro completo delle caratteristiche degli oli analizzati, verranno condotte prove di stabilit� ossidativa mediante ossidazione forzata ed anche l�analisi degli acidi grassi, in gascromatografia. Infine, per trovare un riscontro tra parametri analitici ed organolettici si allestir� un panel-test. Le acquisizioni analitiche verranno poi elaborate statisticamente allo scopo di evidenziare il contributo delle specie fenoliche e polifenoliche alla conservabilit� dell�olio e per valutare l�incremento o l�impoverimento di queste sostanze dovuto alle tecnologie di lavorazione delle olive, o al prolungamento della loro maturazione, prima della spremitura.

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Lorenzo Cerretani Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4570 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.